Eventi particolarmente significativi

– Palermo, 15 gennaio 2015, Istituto Platone, Via S. Bono 31, ore 17,30

Ignazio Coppola presenta

RINASCITA DI UNA NAZIONE

di Giovanni Maduli

Presentazione di Vincenzo Gulì

Introduzione di Ignazio Coppola

 

 

——————————-

Palermo, 14 novembre 2014, ore 16,30, Palazzo di Città

Palermo, 14 novembre 2014, ore 16,30, Palazzo di Città, presentazione del volume

RINASCITA DI UNA NAZIONE

di Giovanni Maduli

Presentazione di Vincenzo Gulì

Introduzione di Ignazio Coppola

 

Il testo rivisita, in maniera semplice, il percorso umano e sociale di quella Nazione che vide i suoi albori oltre duemila anni fa e che, seppure attraverso varie e tormentate vicissitudini, ha riconquistato la sua originaria indipendenza mantenuta fino al 1860 e che conserva tuttora una sua specifica identità soprattutto culturale. Indaga, seppur molto brevemente, quali sono le matrici storiche e culturali di quella Nazione; quali erano e in parte ancora sono i suoi valori fondanti; quali le aspettative attuali in questo contesto socio economico e quali invece potrebbero essere. Si pone come spunto per l’ampliamento di un dibattito e di una riflessione aperta che tuttavia non possono assumersi come elemento conclusivo di un percorso definito, in quanto altre e ben più approfondite analisi saranno necessarie. Vuole però fissare alcuni punti fermi, individuare dei denominatori comuni ai quali è necessario fare riferimento; indicare insomma una via, un indirizzo, un percorso che non può che fare riferimento alle  radici dalle quali quella Nazione proviene.

 

 

—————————–

– Napoli, 16 novembre 2013, Piazza Mancini, ore 14,30

 

Vi aspettiamo il 16 Novembre a Napoli, piazza Mancini (adiacente a piazza Garibaldi, raduno sotto la statua) alle ore 14.30 per essere un fiumeinpiena. Insieme facciamo sentire la nostra voce di protesta pacifica e apartitica per ribadire la nostra sete di verità e di riscatto: chiediamo giustizia, che vengano individuati e mandati via i responsabili , le braccia, le menti e tutti coloro che hanno consentito questa vergogna. Vogliamo decidere noi tutti, il Piano di Gestione dei Rifiuti in Campania per ribadire definitivamente:
– Stop ai roghi, agli sversamenti e ai traffici di rifiuti tossici!
-Si alle BONIFICHE solo dopo aver bloccato le attività illecite e solo sotto il controllo delle comunità.
– No agli inceneritori e ad ogni forma di combustione dei rifiuti.
-Si all’individuazione dei suoli contaminati, alla tutela e alla promozione del settore agroalimentare sano campano.
-No all’ attuale piano di gestioni rifiuti della regione Campania.
In continuità con le manifestazioni della provincia, è giunto il momento che il capoluogo campano ospiti una grande manifestazione pubblica per gridare un deciso STOP al BIOCIDIO della nostra terra, per passare in maniera decisa da vittime a protagonisti di un percorso che rivoluzioni l’attuale modello di sviluppo. Sentiamo la responsabilità, come cittadini campani, di scendere in strada chiedendo a tutti di unirsi consapevoli del fatto che nelle diverse competenze, nei diversi modi di essere e di porsi dei vari gruppi presenti sul territorio, ci sia la ricchezza e il valore necessario al conseguimento degli obiettivi proposti.
Una manifestazione onnicomprensiva, in cui ognuno possa esprimere a suo modo la propria partecipazione.
Tutti uniti per essere più forti, per non far spegnere i riflettori su questa drammatica questione e pretendere giustizia.
Ci rivolgiamo ai semplici cittadini che hanno a cuore le sorti di questa terra e dei suoi abitanti, ai comitati che da anni lottano per diffondere consapevolezza e tutelare il territorio, alle associazioni e ai singoli che combattono dal basso, alle comunità religiose sostenute dalla speranza della fede e a tutti coloro che anche da lontano hanno appreso solo di recente lo scempio perpetrato in questi luoghi : il nostro appello è rivolto a tutte le forze che sentono di potersi impegnare per questa battaglia. Ciò che chiediamo va al di là della semplice partecipazione. Pensiamo sia necessario un supporto fattivo nell’ organizzazione e nella promozione dell’evento. Uniamoci affinché la nostra voce possa arrivare più forte e compatta che mai, uniamoci in modo da evitare l’ennesima guerra tra vittime!
È questo il momento giusto per aggregare le forze di tutte le realtà che da anni convivono con questi problemi, dalla Terra dei fuochi a Terzigno e Boscoreale, da Chiaiano a Caserta, da Napoli EST a Fragneto Monforte, da Avellino a Serre e a Bagnoli, da Salerno a Santo Stefano del Sole, a Casalduni fino a Sant’Angelo dei Lombardi
Proponiamo già da subito una riunione pubblica per il 21 Ottobre all’ex Asilo Filangieri alle ore 18.00..
Il biocidio campano è un problema nazionale. IO CI STO! DICO BASTA!
Per contatti: :16novnapoli@gmail.com o su facebook -16Nov_Tutti in piazza a Napoli_Stop Biocidio
#stopbiocidio #fiumeinpiena

Fonte:

https://www.facebook.com/events/611787468872864/?ref_newsfeed_story_type=regular

 

 

———————

– Milazzo (Me), 19 ottobre 2013

Grande successo a Milazzo in occasione del convegno

 “Conversando con Beneventano Del Bosco. Cenni di storia apocrifa del Risorgimento”.

            L’incontro si è svolto nel suggestivo scenario del Duomo all’interno della storica Fortezza. Ha aperto i lavori, moderati dal Dott. Antonio Di Janni,  il Sindaco Avv. Carmelo Pino che nel corso del suo intervento ha annunziato la prossima intitolazione di una strada o una piazza al Gen. Beneventano Del Bosco nelle immediate adiacenze della fortezza. Il Dott. Pietro Beneventano Del Bosco, discendente del Generale, ha intrattenuto i presenti illustrando le caratteristiche dell’uomo e del militare. Particolarmente interessante l’intervento del Dott. Salvatore Italiano, organizzatore dell’incontro, che ha presentato documenti inediti ed in particolare un atto notarile datato qualche giorno prima della battaglia di Milazzo dove figurava l’intestazione :”Per volontà di Vittorio Emanuele Re d’ Italia” (!!!), cioè parecchi mesi prima della nascita del Regno d’Italia! Altro documento inedito particolarmente interessante, una stampa inglese datata 1860 nella quale era raffigurato, sotto le mura della fortezza, un battaglione inglese in battaglia (!!!). Interessante ed accorato l’intervento del Dott. Pippo Scianò, Segretario del Fronte Nazionale Siciliano – Sicilia Indipendente che ha illustrato in maniera dettagliata ed esauriente le vicende storiche e militari che hanno portato alla caduta di Milazzo ed alla successiva fine del Regno delle Due Sicilie. Il Prof. Umberto Corapi ha intrattenuto i presenti parlando della storia e delle tradizioni della Scuola Militare della Nunziatella, dalla quale proveniva il Gen. Del Bosco. Folto, attento ed interessato il pubblico. Alla fine dell’incontro il Dott. Giovanni Salemi, giunto da Napoli per l’importante occasione, ha distribuito ai presenti un opuscolo stampato in occasione della XVI commemorazione dei Soldati del Regno delle Due Sicilie caduti nella battaglia del Volturno del 1° ottobre 1860.

Qui di seguito la copertina dell’opuscolo a firma di Giuseppe Catenacci e Francesco Maurizio Di Giovine, a cura dell’ Associazione Nazionale Ex Allievi Nunziatella:

La retro copertina dell’ opuscolo. Si noti, in basso a destra, il simobolo della massoneria decomposto:

 

 

———————-

– Milazzo (Me), 19 ottobre 2013

Convegno dal titolo:

“Conversando con Beneventano Del Bosco. Cenni di storia apocrifa del Risorgimento”.

(foto tratta da una segnalazione di Davide Cristaldi Del Bosco sulla pagina Fb. di Sicilia Borbonica)

Parteciperanno: il Sindaco di Milazzo Avv. Carmelo Pino, il Prof. Umberto Corapi, il Dott. Pietro Beneventano del Bosco, il Dott. Antonio Di Janni, il Dott. Pippo Scianò e l’organizzatore Dott. Salvatore Italiano.

L’incontro si terrà alle ore 17,30 presso il Duomo Antico Castello di Milazzo.

 

 

———————-

– Torre del Greco (Principato di Napoli), sabato 21 settembre 2013

Convegno di studi sul tema

STORIA DI UN REGNO BANDITO DALLA MEMORIA

L’incontro avverrà alle ore 17,30 nella sala sita in via Calabria (sulla strada per la litoranea)

Parteciperanno:

– Vincenzo Gulì (presidente dei Neo Borbonici Attivisti)

– Michele Ladisa

– Nicola Monacella introdurrà i lavori.

Tutti membri del legittimo Parlamento delle Due Sicilie ®, i Cittadini delle Due Sicilie, iscritti e simpatizzanti sono invitati a partecipare.

 

 

 

———————

Ufficio stampa

– Napoli, giovedì 21 febbraio 2013, piazza Mercato 45, ore 18

CONFERENZA SU PROGETTO MULTIDISCIPLINARE “CANAPA E FIBRE TESSILI”

 

Organizzata dal Sovrintendente all’Economia e Finanze di questo Parlamento (che nasce da un’associazione civico-culturale per la tutela degli interessi dell’attuale Sud Italia) per giovedì 21 febbraio p.v. nella sede di Napoli, piazza Mercato 45 alle ore 18 con la prof.ssa Marina Lebro, l’ing. Alessandro d’Esposito, il dr. Luigi Peluso, moderati dal prof. Vincenzo Gulì.

La canapa ed altre piante (come l’ortica) hanno valenza sia nel settore tessile (indumenti più resistenti di quelli comunemente commercializzati) ma anche per conglomerati edilizi (che hanno caratteristiche migliori degli usuali materiali), per la produzione di carburanti, come per plastiche dure come l’acciaio ma indeformabili, solventi, vernici, pneumatici di caratteristiche e prestazioni comparabili a quelli di gomma (ma con minore impatto ambientale), per applicazioni farmaceutiche ad es. l’olio di semi di canapa che ha innumerevoli indicazioni terapeutiche, gli indumenti in nanofibra (per il rilascio graduale di medicine), cosmetici e profumi…

Oltre che riqualificazione dei territori (in senso sociale), risanamento dei suoli (dal punto di vista ecologico ed idrogeologico) e recupero di campi abbandonati (quante menti e braccia, sottratte alle lusinghe del crimine organizzato o della disoccupazione di lungo periodo, potranno esservi utilmente impiegate?), stiamo parlando di una complessa rete di comparti merceologici (con le relative implicazioni pubblicitarie, di stoccaggio, di trasporto e distribuzione) legata alle piante (ricordo che la canapa, specie nelle nostre terre grasse ed assolate, ha un’alta produttività considerando i 3-4 raccolti per anno e le circa 25 ton/ettaro a raccolto).

Questo rappresenta un modo concreto per venire incontro alle esigenze del Sud in questo grave momento di crisi generale che il Parlamento delle Due Sicilie sponsorizza in coerenza con le sue finalità e attività.

Sito di riferimento:  www.parlamentoduesicilie.eu

Contatti 339 4436890

 

 

——————-

COMMEMORAZIONE ECCIDIO ANGELINA ROMANO E ALTRI SEI A CATELLAMMARE DEL GOLFO (Tp)

– Castellammare del Golfo, 5.1.2013

con Ignazio Coppola e Giovanni Maduli

 

 

—————————-

Pages: 1 2 3 4 5 6 7