sez. 1.4.12 – Una riflessione “Italiana” di Demetrio Spanti, da Nazione Napolitana Ancora una volta il 17 marzo è andata in scena l’ennesimo festino celebrativo sulla nostra amata Italia e ancora una volta il presidente della repubblica Napolitano ha dato sfogio della sua retorica patriottica…..lo stesso presidente che continua ad intervenire in politca in maniera non opportuna, chiedendo austerità mentre il paese va lentamente in recessione a causa del calo di consumi(e il nostro autorevole presidente chiede austerità…come dire sprofondiamo ancora di più nel baratro). Ma a questo punto dobbiamo chiederci cosa rimane oggi dopo 150 anni di Italia anche a fronte del fallimento dei festeggiamenti. Giustamente Arrigo Petacco, citando Francesco II, dice una cosa giusta quando afferma che il nome Risorgimento non è corretto, poichè per ri-sorgere bisogna prima sorgere e l’Italia non è mai sorta. Dai romani in poi l’Italia nazione politica è sicuramente un illustra sconosciuta a differenza del Regno di Napoli antico di ben 700 anni all’epoca dell’unificazione. Continua a leggere su: http://napoilitania.myblog.it/archive/2012/04/03/una-riflessione-italiana.html

Pages: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71