Sez. 7.4.12 – Il Ministero teme che la base USA di Niscemi inquini di Antonio Mazzeo, da Ilupidieinstein.blogspot.it Anche senza il MUOS, il nuovo sistema satellitare a microonde della marina Usa, la stazione di telecomunicazioni militari di Niscemi è una pericolosa fonte d’inquinamento elettromagnetico. Così il Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio ha chiesto alla direzione generale dell’Arpa, l’agenzia regionale per la protezione dell’ambiente, di avviare in tempi rapidi una campagna di rilevamento delle emissioni delle 41 antenne installate nella base statunitense di contrada Ulmo, all’interno della riserva naturale “Sughereta” e a pochi chilometri dal centro abitato di Niscemi. Continua a leggere su: http://ilupidieinstein.blogspot.it/2012/04/il-ministero-teme-che-la-base-usa-di.html ——————— – Psr Sicilia, dove sono finiti i soldi? di Riccardo Gueci, da Linksicilia.it Il Programma di sviluppo rurale (Psr) della Sicilia è uno strumento europeo troppo importante perché possa passare sotto silenzio ad appena un anno dalla sua formale conclusione. Ce ne vogliamo occupare in relazione alle lotte inscenate nei mesi scorsi dal Movimento dei ‘Forconi’ e dalla manifestazione del ‘cartello’ delle associazioni imprenditoriali dello scorso mese di marzo. Continua a leggere su: http://www.linksicilia.it/2012/04/psr-sicilia-dove-sono-finiti-soldi/ ——————— – Tonno Rosso del Mediterraneo, il governo Monti penalizza la flotta di Marsala di Giulio Ambrosetti, da Linksicilia.it E’ polemica sulla decisione adottata dal ministero delle Risorse agricole e Alimentari di ridurre alla flotta peschereccia di Marsala le quote di Tonno Rosso del Mediterraneo. Una decisione che l’Agci siciliana (Associazione generale cooperative italiane). Una protesta che ha un valido fondamento, dal momento che la flota peschereccia marsalese pesca esercita questo tipo di pesca con i palangari (un lungo filo orizzontale dal quale – a una certa distanza l’uno dall’altro – sono attaccati dei fili di lenza (‘bracciuoli’) che terminano, ognuno, con un amo. La pesca al tonno con i palangari è la più ‘ecologica’ e la più ecosostenibile tra tutte le tipologie di cattura di questo pregiato pesce pelagico del Mediterraneo. Una decisione, quella del governo nazionale, che definire irrazionale è poco. Continua a leggere su: http://www.linksicilia.it/2012/04/tonno-rosso-del-mediterraneo-il-governo-monti-penalizza-la-flotta-di-marsala/ ——————— – Italia – Sicilia: un bollettino di guerra di Massimo Costa, da Siciliainformazioni.com Windjet è stata scalata da Alitalia. Esiste un antitrust, diretto dal siciliano professor Pitruzzella, ma pare che non abbia nulla da dire. E allora lo diciamo noi. E’ in atto una concentrazione nel trasporto aereo che si tradurrà in una “restaurazione” del monopolio Alitalia dei trasporti da e per la Sicilia. L’Alitalia, già impresa pubblica statale faraonica, viveva dei monopoli con la Sicilia. Quando l’Europa liberalizzò il traffico aereo le tariffe crollarono, la Sicilia fu liberata dal sequestro collettivo, e l’Alitalia andò in fallimento. Ora l’Europa favorisce le concentrazioni. Si vede che il vero obiettivo era che queste concentrazioni fossero franco-tedesche. UN COSTO IN PIU’ PER LA SICILIA. L’ex Presidente della Commissione paritetica per l’Attuazione dello Statuto che allora, anziché attuare lo Statuto, avvertiva i Siciliani che “per il loro bene” non si attuava lo Statuto (che cuore!) senza sentire il bisogno di dimettersi, ora da Presidente dell’antitrust si occupa solo di “pesci piccoli”, come farmacisti (forse) e tassisti, mentre gli squali possono continuare a divorare piccole imprese e famiglie. Perché non si abolisce l’antitrust quale ente inutile? Continua a leggere su: http://www.siciliainformazioni.com/sicilia-informazioni/italia-sicilia-un-bollettino-di-guerra

Pages: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71