– Keshe: l’ultimatum ai governi e la creazione universale
da segnidalcielo.it (anche video)

Mehran Tavakoli Keshe, l’ingegnere nucleare che ha dato vita alla Keshe Foundation e alla tecnologia MAGRAVS, fa il punto della situazione e lancia un ultimatum agli scienziati e ai governi mondiali: è giunto il tempo di mettere in atto quanto è stato loro consegnato, altrimenti le tecnologie e la conoscenza verranno consegnati direttamente alle persone.

Gli scienziati e le agenzie scientifiche che hanno lavorato a stretto contatto con la Keshe Foundation nei mesi scorsi hanno potuto sondare ogni specifico particolare dei brevetti e hanno riconosciuto la validità della tecnologia MAGRAVS. I report prodotti, finora tenuti secretati, verranno presto resi pubblicamente accessibili, ora che diversi governi del pianeta dispongono della medesima tecnologia.

Keshe avvisa che il tempo a disposizione dei governi per i loro processi decisionali sta per concludersi e che qualsiasi minaccia di blocco della tecnologia sarà seguita dall’immediato rilascio di ulteriori dettagli e dal pieno sviluppo dei sistemi MAGRAVS a beneficio del pubblico. La Keshe Foundation, infatti, si pone l’obiettivo di aumentare la qualità della vita all’umanità intera e non quello di attrarre soggetti che hanno un piano differente. È giunto il tempo di cambiare il destino dell’umanità in un colpo solo.

L’ingegner Keshe invita quindi chiunque sia realmente interessato a partecipare allo sviluppo e al collaudo della tecnologia MAGRAVS, purché in possesso di conoscenze e background adeguati, ad organizzarsi in gruppi paritari, senza leader, per studiarne il funzionamento e mettere a punto i primi prototipi di reattore. Per fare questo, egli ritiene indispensabile abbattere qualsiasi barriera culturale, linguistica o territoriale, unendosi tutti per garantire l’accesso ai benefici della tecnologia a tutti i cittadini e le nazioni del mondo, senza distinzione.

Continua a leggere su:

http://www.segnidalcielo.it/2012/12/08/keshe-lultimatum-ai-governi-e-la-creazione-universale/

 

———————-

Invitiamo a prendere visione di questo scioccante video che non è soltanto uno dei tanti video sulle scie chimiche, ma anche e purtroppo, ben altro…

– Sofia Smallstorm, Scie chimiche e umanità sintetica

da youtube.com


——————–

– Keshe

da youtube.com

 

 

 

———————

– “Why in the world are they spraying?” Documentary HD (multiple language subtitles)

da youtube.com

 

 

——————–

– Il sito 23051 nel Golfo del Messico – Perdite continue dal 2004

di Maria Rita D’Orsogna, da stampa libera.com

(Foto tratta da it.wikipedia.org)

Nel golfo del Messico ci sono circa 3000 piattaforme.

E poi c’e’ un sito detto 23051 che perde petrolio indisturbatamente almeno dal Settembre 2004. E’ infatti da quella data che lo staff di Sky Truth ha iniziato a catalogare tutte le perdite in mare da 23051 e a fare foto da satellite della zona.

L’operatore della 23051 e’ una ditta petrolifera dal nome Taylor Energy. Il sito in questione non e’ piu’ un sito estrattivo attivo ed e’ occupato da un relitto di piattaforma semi-sommersa.

E’ tutto cio’ che resta di una piattaforma danneggiata durante l’uragano Ivan del 2004.  Da 23051 si volevano trivellare almeno 26 pozzi permanenti, ma durante l’urgano parte della piattaforma esplorativa si stacco’ dal supporto nei fondali e si presume che e’ da allora che l’opera di trivellamento iniziata ma non conclusa rilascia idrocarburi nel mare.

In pratica la Taylor Energy ha abbandonato le operazioni e chi si e’ visto si e’ visto.

Ovviamente le perdite non sono spettacolari come quelle derivanti dallo scoppio del golfo del Messico nell’aprile del 2010, pero’ sono almeno 8 anni che 23051 rilascia idrocarburi nel mare senza che nessuno lo sappia, o faccia niente.

Sky Truth stima che dall’inizio del loro catalogare dati siano stati riversati in totale almeno 1.1 milioni di galloni di petrolio.

Fanno oltre 4 milioni di litri – cifra di tutto rispetto.

Come sempre, occhio non vede cuore non duole. E’ solo grazie ai voli aerei, alle indagini su vari siti governativi ed alle immagini da satellite da Sky Truth – una nonprofit – che queste cose si sanno.

Alla Taylor Energy non hanno niente da commentare.

Ogni tanto, come da legge, riportano che X  chilometri quadrati di petrolio sono stati inquinati agli organi competenti, ma non c’e’ nessuno che si preoccupa di divulgare, o di creare lo scandalo a parte Sky Truth.

A Sky Truth non solo spulciano i siti governativi, ma ogni volta mettono in discussione le cifre – sempre  rilasciate per difetto – della Taylor Energy.

Dal 2004 ad oggi ci sono stati 126 report di perdite.  Ecco qui la lista per il solo mese di Agosto 2012

Questo va avanti da anni, senza che nessuno sappia o faccia o voglia fare niente.

Continua a leggere su:

http://www.stampalibera.com/?p=52501

 

 – Andrea Rossi presenta ufficialmente a Zurigo la tecnologia E-Cat

di Luciano Saporito, da altra informazione.it

Conferme ufficiali vengono dal recente congresso internazionale sulla “E-Cat Technology” da parte dello stesso Dott. Andrea Rossi, inventore di questa nuova e stupefacente tecnologia, basata sulle reazioni nucleari a bassa energia (LENR) Nichel/Idrogeno.  Il congresso “Energy Change, whith E-Cat Technology” è stato organizzato dai licenziatari E-Cat Germany e E-Cat Switzerland. Era presente anche Aldo Proia della Prometeon, società licenziataria dell’ E-Cat per l’ Italia.  Dopo il clamore provocato inizialmente, e già nel lontano1989, dagli esperimenti pionieristici sulla “Fusione Fredda”, resi pubblici da Martin Fleischmann e Stanley Pons (ricerche purtroppo tristemente insabbiate poi per oltre 20 anni!), negli ambienti scientifici aperti e innovativi, e spesso non Accademici, non si è fatto comunque altro che parlare di questa possibilità e di nuova fonte di energia: pulita, economica e pressoché inesauribile. Energia da “Fusione Fredda”, ovvero ottenuta da fusioni nucleari a bassa energia (LENR). Questa nuova fonte di energia, economica, praticamente inesauribile e pulita, ovvero priva di radiazioni nucleari nocive e di scorie radioattive (come invece avviene attualmente nella fusione nucleare calda), determinerebbe oggettivamente le condizioni per una rivoluzione energetica planetaria e per il benessere di tutti i Popoli della Terra, e potrebbe salvare anche lo stesso pianeta Terra dagli effetti disastrosi, già in atto, dovuti al riscaldamento globale determinato dall’uso dei combustibili fossili e dalla conseguente emissione di CO2 nell’atmosfera…

Continua a leggere su:

http://www.altrainformazione.it/wp/2012/09/18/andrea-rossi-presenta-ufficialmente-a-zurigo-la-tecnologia-e-cat/

 

——————–

– Ciò che è ovvio non può essere negato (Nokola Tesla)

da youyube.com


——————

– L’agro biodiversità italiana a rischio distruzione

(La perdita del germoplasma di Bari)

di Nicoletta Fagiolo, da beppegrillo.it


——————–

– Bill Gates; gli scienziati del clima e la bio ingegnaria

di John Vidal, da come donchisciotte.org

Un piccolo gruppo di importantissimi scienziati del clima, finanziariamente supportati da miliardari, compreso Bill Gates, stanno facendo pressioni su governi e istituzioni internazionali perché sostengano esperimenti volti a manipolare il clima su scala globale per evitare un catastrofico cambiamento climatico.

Gli scienziati che supportano i metodi di geo-ingegneria come la nebulizzazione di tonnellate di particelle riflettenti di biossido di zolfo 30 miglia al di sopra della terra, sostengono che un “piano B” per il cambiamento climatico sarà necessario se le Nazioni Unite e i politici non troveranno un accordo riguardo all’impellenza di ridurre i gas effetto serra, e chiedere al governo statunitense e ad altri di finanziare un importante programma di ricerca internazionale.

Le tecniche di geo-ingegneria solare sono altamente controverse: mentre alcuni climatologi ritengono che potrebbero rivelarsi un modo veloce e relativamente poco costoso per rallentare il riscaldamento globale, altri temono che una volta rilasciate sostanze nell’atmosfera, possano alterare irrevocabilmente i regimi delle precipitazioni e interferire con il clima della terra.

Continua a leggere su:

http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=10739

 

——————–

– Guardian angels: l’Europa lavora ai futuri invisibili angeli custodi

da scienze.funpage.i

(n.d.r.: Ovvero, come controllare e  subordinare meglio i cittadini)

Tra dieci anni ciascuno di noi si potrà permettere un Guardian Angel, un proprio personale “angelo custode”. Si baseranno su reti di nanosensori intelligenti progettati per tutelare la nostra salute, la nostra sicurezza e il nostro benessere, migliorando la qualità della nostra vita. I Guardian Angels saranno la risposta dell’Europa a una società destinata a invecchiare e a fare sempre meno figli, dove la cura parentale in età avanzata, tradizionalmente affidata ai più giovani, sarà compromessa, e l’assistenza pubblica non riuscirà a coprire tutti i bisogni dei cittadini. Non solo. Poiché, al momento, il grande fabbisogno energetico e la breve durata della batterie limitano le tecnologie in questo campo, necessitando di sistemi che devono essere continuamente ricaricati, il progetto “Guardian Angels” lavorerà alla realizzazione di un sistema zero-energy, senza batterie, fondato sul concetto di “energy harvesting”, ossia la raccolta autonoma di energia da fonti disponibili nell’ambiente.
Continua a leggere su:

http://scienze.fanpage.it/guardian-angels-l-europa-lavora-ai-futuri-invisibili-angeli-custodi/

 

– Massicce irrorazioni sul Nord Pacifico = Spaventosa siccità negli USA

da ilupidieinstein.blogspot.it

La foto satellitare di oggi, in basso, dovrebbe essere estremamente allarmante per chiunque la esamini da vicino. L’intera porzione dell’Oceano Pacifico, visibile in questa immagine, è praticamente coperta da foschia da irrorazione di aerosol. Si riescono a riconoscere le singole scie con un attento esame.

Tutti quelli che si prenderanno il tempo per cercare articoli sull’argomento “la geoingegneria riduce le precipitazioni” o voci simili, si accorgeranno che non vi è praticamente alcun dibattito a livello scientifico.  Un ambiente saturo di particelle diminuisce e disperde la pioggia. Punto e basta.

Continua a leggere su:

http://ilupidieinstein.blogspot.it/2012/08/massicce-irrorazioni-sul-nord-pacifico.html

 

 

———————-

– Gli OGM sono una minaccia per l’umanità

di Alba KAn, da vocidallastrada.com

Secondo gli scienziati, il consumo di alimenti geneticamente modificati renderebbe le persone sterili. Questo fenomeno è stato individuato nella terza generazione di animali alimentati con semi di soia e mais geneticamente modificati. La ricerca congiunta degli scienziati dell’Associazione Nazionale Russa della Sicurezza dei Geni e dell’Istituto di Problemi di Ecologia ed Evoluzione hanno scoperto che i criceti nutriti con soia OGM non sono riusciti a riprodursi, dopo tre generazioni.

Continua a leggere su:

http://www.vocidallastrada.com/2012/08/gli-ogm-sono-una-minaccia-per-lumanita.html

 

– Il britannico Daily mail denuncia uno strano inquinamento da particolato che potrebbe modificare il clima … ma guarda un po’ …

di Corrado, da scienza marcia.blogspot.it

Su un articolo pubblicato il 31 luglio 2012 dal quotidiano Daily Mail nella sua edizione on line intitolato Danger in the air: Atmospheric particles a fraction of the width of human hair could be driving climate change, ovvero “Pericolo nell’aria: particelle atmosferiche dalla dimensione di una frazione di capello umano potrebbero guidare il cambiamento climatico“, si legge di queste piccole particelle che potrebbero essere responsabili anche della formazione delle nuvole, dell’assorbimento e riflessione della luce, e potrebbero influire sulla formazione delle nuvole.

Il team che ha condotto questa ricerca è della Harvard University ed i suoi studi sono stati pubblicati sulla rivista Proceedings of the National Academy of Sciences. Gli scienziati sperano che il loro lavoro possa in futuro aiutare ad affrontare l’inquinamento causato da queste particelle che causano affezioni al cuore ed ai polmoni e che si trovano soprattutto nell’atmosfera delle città.

Continua a leggere su:

http://scienzamarcia.blogspot.it/2012/08/il-britannico-daily-mail-denuncia-uno.html

 

———————-

 – Auto ad acqua, si risparmia dal 30% al 60% sui consumi

di David Pascucci, da it.ibtimes.com

Il sistema si applica sui motori a scoppio, è il sistema a celle HHO. Con le celle HHO si ha la possibilità di ridurre i consumi fino al 60% con soli 2-3 litri di acquaMa come funziona? All’interno di queste celle avviene la scissione tra idrogeno e ossigeno con un consumo elettrico pari a quello di un normale stereo, inoltre questa miscela viene iniettata all’interno del motore senza che venga modificato il sistema di carburazione. In sostanza si risparmia sui consumi e si inquina molto meno. Ovviamente l’HHO non rimpiazzerà la benzina o il diesel, ma sarà un additivo fondamentale per risparmiare. Il serbatoio per le celle viene riempito di acqua distillata con un consumo pari ad un litro ogni 1000 km ed ogni 3-6 mesi, l’acqua distillata va cambiata onde evitare danni al sistema. Il generatore di idrogeno non può esplodere perchè l’idrogeno necessario viene erogato su richiesta.

Il sistema aumenta anche la coppia e la potenza del veicolo pulendo anche i residui carboniosi delle parti interne del motore. Il bello di questa invenzione è che il sistema si può montare su qualsiasi automezzo.

Alcuni consumatori hanno già messo a punto questo sistema mentre si attendono dei feedback attendibili e possibilmente positivi. Il costo del materiale e della manodopera si aggira attorno alle 700 euro per una vecchia auto di cilindrata pari a 1500cc.

Fonte:

http://it.ibtimes.com/articles/33970/20120726/auto-acqua.htm

 

———————

– Terremoto in Emilia, trivellazioni selvagge o boicottaggio del piano energetico nazionale?

di Lino Bottaro, da stampa libera.com

Quando per primi in Italia abbiamo sostenuto la natura prevalentemente antropica del sisma, vari sedicenti giornalisti si sono sperticati nel dileggio di noi”complottisti. Ora a “bocce ferme” come si dice in Emilia, piano piano, emerge la verità, che guardacaso collima con le nostre supposizioni. E tuttavia siamo convinti che ci possa anche stare l’ipotesi di una regia occulta per far si che l’Italia non possa permettersi una sovranità energetica. E’ possibile che l’induzione di un campo magnetico (vedi HAARP) possa aver creato un surriscaldamento delle acque di falda. Crediamo che il fine ultimo possa anche ricercarsi nella volontà dei paesi venditori di energia, nostri presunti alleati, di impedire lo stoccaggio di gas. Quel gas che avrebbe permesso all’Italia di svincolarsi dai contratti capestro dei venditori di energia. Con questa azione nazioni guerrafondaie e senza scrupoli che hanno al potere esponenti politici globalisti, sono riuscite ad inchiodare economicamente l’Italia alla suplizievole croce della dipendenza energetica. Qualche esperto ci darà addosso ed allora lo anticipo dicendo che risponderò ai commenti provocatori circa la presunta sismicità dell’area del terremoto, solo se qualcuno saprà dirmi perchè nel momento del sisma le auto, alcune auto si sono accese da sole come se ci fosse un’induzione termica, seconda cosa perchè le acque fossili di falda superficiale erano a 80 gradi al momento del terremoto.Perchè i pesci son morti presumibilmente bolliti (le autorità brancolano nel buio ovviamente) nell’area del sisma. Perchè dalle crepe sono fuoriusciti a pressione di fanghi fossili con sabbie associate all’acqua.

Grazie per l’attenzione

LB

Fonte :

http://www.stampalibera.com/?p=48935

 


——————–

– USA: ecco la zanzara robot, un “silenzioso sicario” – Video

da cadoinpiedi.it

E’ l’ultimo “giocattolino” dell’esercito americano, già in produzione. Un insetto drone, controllabile a grande distanza e dotato di telecamera, microfono e siringa. Secondo le autorità è in grado di prelevare DNA o iniettare dispositivi RFID di localizzazione nella persona-obiettivo, provocando una sensazione di dolore quasi impercettibile, paragonabile a quello provocato dalla puntura di una normalissima zanzara.

Continua a leggere su:

http://www.cadoinpiedi.it/2012/06/19/usa_ecco_la_zanzara_robot_un_silenzioso_sicario_-_video.html

 

—————–

– L’energia radiante di Nikola Tesla…

da vocidallastrada.com

Nikola Tesla era un GENIO e questo e’ un dato di fatto Indiscutibile. Le sue scoperte e le sue invenzioni hanno rivoluzionato l’era moderna. Basti ricordare che e’ stato l’inventore della corrente alternata e di centinaia di altre invenzioni brevettate. Una di queste e’ l’energia radiante. Molti Lettori leggono su internet varie ricerche di energie alternative, molte volte purtroppo tante di queste sono alla fine sono truffe bene elaborate atte a carpire la buona fede delle persone. Parecchi inventori si sperticano cercando energie alternative, eppure esiste un modo totalmente naturale di estrarre energia elettrica gratuita dall’etere. Si tratta dell’Energia Radiante di Tesla gia’ Inventata nel 1901!

Continua a leggere su:

http://www.vocidallastrada.com/2012/06/lenergia-radiante-di-nikola-tesla.html

 

– Guerra ambientale e controllo climatico: il progetto H.A.A.R.P. – Warology – clip 3

da youtube.com

 


———————

– Dopo HAARP c’è AMISR

di Gianni Lannes, da stapalibera.com

Attenzione, non è un amico arabo della macchina da guerra Usa, bensì la sua evoluzione tecnica con tutte le  disastrose ripercussioni, ignote a gran parte della popolazione mondiale e a quella italiana in particolare (dura di  comprendonio dopo decenni di lavaggio televisivo  del cervello). L’Advanced Radar Modular Scatter Incoherent è uno sviluppo impiegato nel programma scientifico mondiale, o meglio bellico,  di controllo dell’atmosfera per “possedere il tempo”. Il classico effetto paravento. Davanti a questo acronimo c’è un sistema radar ufficialmente creato per studiare gli strati alti dell’atmosfera e quindi la ionosfera. Dietro, c’è la possibilità di realizzare la guerra ambientale. Le sue funzioni possono essere correlate ai brevetti di Bernard Eastlund, come nel caso di H.A.A.R.P.. In altri termini, A.M.IS.R. consta di apparati modulari per implementare le operazioni gestite con H.A.A.R.P. Ecco cosa recita la brochure divulgativa: “L’Advanced Radar Modular Scatter Incoherent (A.M.I.S.R.) impiega apparati modulari allo stato solido e tecnologie che produrranno misure dell’alta atmosfera e della ionosfera con versatilità e potenza senza precedenti. A.M.I.S.R. è stato già installato al Poker Gamma Research Flat (PFRR), Chatanika, Alaska (65 ° N, 147 ° W) per studiare le aurore boreali”. Avete mai sentito parlare del Muos? In qualunque caso, fate un salto a Niscemi in provincia di Caltanissetta per dare un’occhiata al nuovo impianto da guerra Usa che ha soppiantato alberi in ottimo stato vegetativo, su suolo italico. Ovviamente se i padroni nord-americani ve lo consentiranno.  Poi, semmai, ne riparleremo di sovranità limitata, anzi, azzerata. Bye, bye.

Continua a leggere su:

http://www.stampalibera.com/?p=46602

 

– Energia nucleare pulita? Dal ferro e senza scorie radioattive

da altra informazione.it

Produrre energia nucleare pulita si può o meglio si potrebbe. Alcuni anni fa, il fisico abruzzese Fabio Cardone ha sperimentato la produzione di energia nucleare, ottenuta dalla compressione meccanica ed ultrasonica di materiali ferrosi sia liquidi che solidi.
Questa reazione piezonucleare controllata, a quanto pare, non produce nè scorie nè radiazioni nocive ed è ottenuta da un materiale comune in natura come il ferro.

Continua a leggere su:

http://www.altrainformazione.it/wp/2012/05/12/energia-nucleare-pulita-dal-ferro-e-senza-scorie-radioattive/

 

———————-

– Trasmissione meteo suggerisce di usare gli aerei per spruzzare biossido di zolfo nell’atmosfera

da altrainformazione.it

In questa spezzone di una trasmissione meteo in lingua inglese possiamo vedere come venga prospettata una costosissima idea di “geoingegneria” ovvero cambiamento artificiale del clima terrestre tramite immissione nell’aria di particolari particelle e/o composti chimici.

Ci si riferisce qui ad un costosissimo “ombrello” (400 milioni di dollari) per riparare la terra dai raggi del sole di modo che si possa raffreddare. Questa volta invece che sul dannosissimo particolato di alluminio si punta sul biossido di zolfo (SO2) che come si vede dal secondo 30 del video, dovrebbe essere sparso nell’aria tramite aerei.
Ma cos’è il biossido di zolfo (detto altresì anidride solforosa)?
Leggetevi questa lista di inquinanti dove tale sostanza è al primo posto: Inquinanti+e+loro+effetti

Continua a leggere su:

http://www.altrainformazione.it/wp/2012/05/19/trasmissione-meteo-suggerisce-di-usare-gli-aerei-per-spruzzare-biossido-di-zolfo-nellatmosfera/

 

– Scie chimiche, inseminazione delle nuvole e guerra ambientale

di Corrado, da scienzamarcia.bologspot.it

Ragnatela di scie ore dopo il passaggio degli aerei:

sembrano cirri, ma non lo sono

Il climatologo  Cliff Harris, che ha recentemente denunciato le scie chimiche, ha pubblicato un terzo articolo in cui fa un excursus storico sulla guerra ambientale e la modificazione artificiale del tempo meteorologico. In tale articolo reitera la denuncia dell’avvelenamento del pianeta con la dispersione nell’aria di tonnellate di alluminio che stanno contaminando i terreni agricoli. Qui di seguito la traduzione del suo articolo Chemtrails, cloud-seeding and weather warfare (Part III); tra parentisi quadre alcuni link per approfondire quanto detto da Cliff Harris e per fornire le prove della veridicità delle sue asserzioni.

Continua a leggere su:

http://scienzamarcia.blogspot.it/2012/05/scie-chimiche-inseminazione-delle.html

 

 

– Il magistrato Paolo Ferraro si schiera nettamente contro ogni manipolazione della natura e denuncia le scie chimiche

di Corrado, da lascienzamarcia.blogspot.it

Abbiamo prove che vengono fatti esperimenti occulti nell’atmosfera e che vengono irrorate sostanze chimiche nell’aria.

Sono queste le parole con cui il magistrato Paolo Ferraro (che ha già denunciato l’intreccio tra politica e massoneria partendo dalle indagini sull’omicidio di Melania Rea. Ferraro da allora ha subito diverse minacce ed è stato messo nella condizione di non potere più svolgere il suo lavoro (alle istituzioni dava troppo fastidio infatti un magistrato che svolgeva il proprio dovere).

Continua a leggere su:

http://scienzamarcia.blogspot.it/2012/05/il-magistrato-paolo-ferrero-si-schiera.html

 

——————–

– Petizione per le LENR alla Sapienza di Roma

(Low Energy Nuclear Reactions)

da disinformazione.it

Viviamo anni che suscitano apprensione ed entusiasmo insieme. Dopo essere stati portati sull’orlo del baratro dal modello di sviluppo – tecnologico, economico e politico – del XIX-XX secolo, un nuovo Rinascimento è ora alle porte. In ogni branca della Scienza si succedono scoperte che rivoluzionano la nostra immagine del mondo. Nuovi modelli e paradigmi avanzano a passi da gigante.Allo stesso tempo inerzia e vecchie logiche rallentano il dibattito sulle nuove idee.

Un esempio in tal senso è il seminario sullo Stato della ricerca delle reazioni nucleari a bassa energia, previsto per il pomeriggio di giovedì 26 aprile 2012 all’Università la Sapienza di Roma (vedi locandina), ma cancellato all’ultimo momento dalla Direzione del Dipartimento di Fisica senza motivazioni plausibili. In realtà, a monte vi è l’annosa spaccatura, all’interno del mondo accademico stesso, tra chi guarda con curiosità a tutta quella serie di anomalie etichettate tout court “fusione fredda”, proprio perché ancora non spiegate dalle leggi fisiche note e s’interroga su nuove ipotesi e teorie in grado di comprenderle, e chi nega qualsiasi validità a tutto ciò che vìola le teorie dominanti.

Nel seminario annullato i due relatori – il Dr. F. Celani (INFN di Frascati) e il Dr. Y. Srivastava (Università e INFN di Perugia) – sarebbero stati ben lieti di rispondere alle eventuali critiche e perplessità dei loro colleghi, ma si è preferito togliere loro la possibilità di parlare.

Continua a leggere su:

http://www.disinformazione.it/LENR.htm

 

– I boati nel Wisconsin sono di origine artificiale

da Tankerenemymeteo.com e Alternativenewsreport

Una recente indagine dimostrerebbe che i boati che, da qualche tempo, si odono in parecchi paesi, sono di origine artificiale. Nel Wisconsin (Stati Uniti) è stata compiuta un’analisi da cui si evince che le località in cui i cittadini hanno segnalato alla polizia le assordanti deflagrazioni, formano una scacchiera. E’ evidente che i luoghi sono equidistanti tra loro: ne consegue che non possono essere eventi naturali di origine geologica. Si osservi il reticolato in cui puntini rossi indicano i siti delle segnalazioni.

Continua a leggere su:

http://www.tankerenemy.com/2012/04/i-boati-nel-wisconsin-sono-di-origine.html

 

———————-

– Scie chimiche, nanoalluminio e conseguenze di tipo neurodegenerativo (articolo del Professor Russell L. Blaylock)

da Tankerenemy.com

In un recente articolo, il Dottor Russel L. Blaylock lancia l’allarme circa la Geoingegneria clandestina ed illegale, evidenziando i gravissimi pericoli collegati all’inalazione di nanoalluminio, uno dei tanti veleni contenuti nelle cosiddette “scie chimiche”: se non si riuscirà ad interrompere le criminali operazioni, la salute degli esseri umani e gli equilibri ambientali saranno compromessi in modo irreversibile.
Blaylock appartiene alla National Health Federation ed è biologo e ricercatore nel campo delle neuroscienze: attraverso di lui finalmente un ente ufficiale si pronuncia sulle attività chimiche.

Continua a leggere su:

http://www.tankerenemy.com/2012/04/scie-chimiche-nanoalluminio-e.html

 

– Iniziative sulle scie chimiche nelle Marche con conferenza ad Ascoli Piceno

da lascienzamarcia.blogspot

In programma una manifestazione pubblica il 14 Aprile in Piazza del Popolo ad Ascoli ed una conferenza il 21 Aprile presso la Libreria Rinascita.

E’ in atto nel nostro Paese una massiccia attività aerea di diffusione di aerosol chimico. E’ questo il quadro ormai costante legato alla geoingegneria, nota comunemente con l’espressione “scie chimiche“. Le conseguenze sulla salute, sull’ambiente e sull’agricoltura sono pesantissime perché in esse sono contenuti metalli pesanti come Alluminio e Bario, nanoparticelle, batteri ecc. La popolazione è tenuta all’oscuro di queste attività di origine militare, ma è un suo diritto non solo sapere, ma pure chiedere che le azioni di modifica del tempo e dell’ambiente siano interrotte, perché in aperto contrasto con la Costituzione.

Continua a leggere su:

http://scienzamarcia.blogspot.it/2012/04/iniziative-sulle-scie-chimiche-nelle.html

 

Sez. 1.4.12

– Geoingegneria: lo special su Controradio

Da Ilupidieinstein

CONTRORADIO: SCIE CHIMICHE – COSA AVVIENE NEL CIELO SOPRA DI NOI – “INTERVIEW” A CURA DI ELENA GUIDIERI – ( Lo Special di Controradio )

La trasmissione contiene le interviste realizzate sabato 24 Marzo dall’inviata di Controradio Elena Guidieri durante uno dei presidi del Comitato Stop Scie Firenze e del portaleIlCieloSuFirenze in Piazza Della Repubblica a Firenze.

In chiusura l’esclusiva delle dichiarazioni del notissimo giornalista investigativo Gianni Lannes ( Il Corriere Della Sera, La StampaRAI Radiotelevisione italiana , Avvenimenti, L’Espresso, Panorama,  Il Venerdì di Repubblica, curatore del blog Su La Testa! ). Lannes delinea scenari decisamente inquietanti…

Continua a leggere su:

http://ilupidieinstein.blogspot.it/2012/03/geoingegneria-lo-special-su-controradio.html

(Una volta all’interno dell’articolo di cui al link, per ascoltare il programma radio cliccare sul link “Lo special di Controradio” – Vivamente consigliato – n.d.r.)

 

——————–

sez. 2.3.12

– Geoingegneria, una bacchetta magica contro i cambiamenti climatici?

di Angela Lamboglia, da Il Cambiamento

 

Manipolare l’ambiente fisico per contrastare i cambiamenti climatici. È questo il fine delle tecnologie che vanno sotto il nome di geoingegneria. Dalla fertilizzazione oceanica per aumentare l’assorbimento di CO2 – come nel caso del progetto LOHAFEX, che prevede la dispersione di enormi quantità di solfato di ferro in mare aperto – all’immissione di zolfo nella stratosfera per manipolare la radiazione solare e ridurre la temperatura della terra, proposta dal premio nobel Paul Crutzen.

Continua a leggere su:

http://www.ilcambiamento.it/clima/geoingegneria_bacchetta_magica_contro_cambiamenti_climatici.html

 

sez. 1.3.12 (2)

– E-Cat; la fusione fredda a portata di mano

da Disinformazione.it

L’Energy-Catalyzer (o E-Cat), realizzato da Andrea Rossi in collaborazione con Sergio Focardi, è una nuova invenzione nel mondo della Fusione fredda che sta attirando molta attenzione da parte della scienza, relativamente nuova, che studia la LENR (vale a dire le reazioni nucleari a bassa energia). L’Energy Catalyzer è ancora un prototipo misterioso ma promette: una rivoluzione nel nostro modo di produrre energia. Lo scopo del catalizzatore è quello di fare avvenire una semplice reazione nucleare tra idrogeno e nichel, chiamata fusione NI-H, in modo da liberare energia e così produrre calore.

Continua a leggere su:

http://www.disinformazione.it/e-cat2.htm