Sez. 5.4.12

 

– Dopo l’Avv. Musu anche Paolo Barnard denuncia Presidente, Primo Ministro, Governo e Parlamento

da Paolobarnard.info

Oggi alle ore 18,50 (8.4.12 n.d.r), presso la caserma dei Carabinieri di via Paolo Poggi 70 a San Lazzaro di Savena, ho denunciato il Golpe Finanziario e i suoi golpisti italiani. Ora fatelo anche voi. Mettiamoci la faccia, basta chiacchiere. Da oltre dieci anni io denuncio il Vero Potere e i suoi crimini. Da due anni scrivo e dimostro che siamo ora vittime di un vero Golpe Finanziario criminale e che alcuni politici italiani ne sono corresponsabili. Partii accusando di golpismo i governi tecnici degli anni ’90, poi Prodi e D’Alema, e infine Napolitano e Monti oggi. L’avvocato cagliaritano Paola Musu ha avuto il pregio di raccogliere il mio lavoro e di fornirgli il supporto nell’ordinamento penale italiano che gli mancava. Essa stessa ha poi sporto denuncia.

Continua a leggere su:

http://paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=361

 

———————

– Chi ha rubato il futuro ai nostri figli

Oltre un milione di giovani disoccupati in più

di Enzo Coniglio, da siciliainformazioni.com

Sono due anni che da queste pagine continuiamo a lanciare l’allarme sul degrado della situazione giovanile: innanzitutto un degrado morale dei padri che hanno fatto del denaro, del sesso e del successo economico i tre valori fondamentali per ritrovarsi oggi con il sedere per terra. Ma, cosa più grave, hanno trascinato i loro figli in questo disastro generazionale. In questa ottica, non ho esitato a parlare di “padri serpenti” e di invitare i giovani a non fidarsi ulteriormente degli adulti e di fondare il PPG, il Partito Popolare dei Giovani.

Oggi, il regalo di pasqua peggiore tra tutti quelli che potevamo aspettarci, ce lo consegna l’ISTAT, l’Istituto Italiano di Statistica secondo cui i giovani occupati, tra i 15 e i 34 anni, nel 2011, sono diminuiti di un milione e 56 mila unità (-14,6%) rispetto al 2008. In dettaglio, tra il 2011 e il 2010, in un solo anno quindi, abbiamo visto aumentare i disoccupati dai 15 ai 34 anni di ben 233.000 unità.

Continua leggere su:

http://www.siciliainformazioni.com/giornale/economia/142953/rubato-futuro-nostri-figli-oltre-milione-giovani-disoccupati.htm

 

——————–

– E allora pagatevi anche la Vaselina e zitti!

da Byoblu.com

Dopo l’approvazione e il recepimento in tempi record dell’Ordine del Giorno che ripristina a tempo di record le commissioni bancarie, ora è arrivata anche l’esenzione dell’IMU per le Fondazioni Bancarie. Sì, quelle tipo la Compagnia di San Paolo dove la Fornero era di casa e attraverso la quale transitavano finanziamenti per le ricerche della figlia. Sarebbero organizzazioni benefiche. In effetti lo sono, ma bisogna vedere per chi.

Continua a leggere su:

http://www.byoblu.com/post/2012/04/04/VI-FANNO-PAGARE-ANCHE-LA-VASELINA!.aspx

 

———————-

– L’Unione delle Forze Speciali in Grecia consegna all’Ambiascata tedesca ad Atene una lettera di protesta contenete avvertimenti, rivolta al Parlamento tedesco. Alla manifestazioni aderiscono e protestano gli Indignati Motociclisti. 8 aprile 2012

Sotto il video la traduzione del testo.

http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=oHeIYD5iy2Y

“A:
PARLAMENTO DELLA REPUBBLICA FEDERALE DI GERMANIA

PER CONOSCENZA (per via telematica):
PARLAMENTO EUROPEO
ORDINE DEI GIORNALISTI

ATENE, 8 APRILE 2012

Signore e Signori,

Il giorno 6 aprile 1941 la Germania nazista attaccò la Grecia senza motivo e inutilmente. I greci, a solo pochi mesi dopo l’attacco dell’Italia fascista, hanno contrapposto il loro patriottismo dicendo per la seconda volta NO.
Il vostro attacco e la successiva occupazione del nostro Paese, affondò il materiale vivente della Grecia in lutto (206.922 morti e oltre 300.000 feriti gravi) e le infrastrutture e l’economia nel caos.
Vorremmo perdonarvi per i crimini e la devastazione causati a noi, ma non ci permettete di dimenticare e, purtroppo per voi, non dimentichiamo che a oggi ci dovete:
1. Verso lo Stato greco, per la ricostruzione delle infrastrutture, $7,1 miliardi e, inoltre, il ripagamento del prestito di guerra di $3,5 miliardi (valore di mercato dell’anno 1938).
2. Risarcimento delle vittime di 100 olocausti di circa 56.000 morti.
3. I monumenti archeologici e le opere d’arte rimossi.
La totale somma, con adattamento all’attuale valore monetario, risale a €168 miliardi senza includere gli interessi.
Voi, invece, con il vostro atteggiamento quotidiano, state tentando di portare il popolo greco alla miseria e alla sua sottomissione ai vostri interessi.
Vi informiamo per ancora una volta che la nostra risposta è NO.
NO, perché abbiamo nel nostro bagaglio 10.000 anni di storia gloriosa, piena di cultura, civiltà e valori.
NO, perché sotto ogni centimetro di terra greca vi sono ossa di nostri antenati EROI e questa terra è stata innaffiata con fiumi di sangue.
NO, perché abbiamo sia l’obbligo che il desiderio di lottare e di sacrificarci per difendere la nostra dignità e il nostro paese.
Da questo momento vi invitiamo a rendervi conto della dimensione del vostro ERRORE di mettervi contro la NAZIONE che canta “La Grecia non muore mai …”, una NAZIONE che vuole libero il suo Paese anche se dovessimo “… mangiare le pietre per sfamarci” (citazione del Generale. Theodoros Kolokotronis* 1821), una NAZIONE che ha dato anche il nome all’Europa.
Da questo momento vi invitiamo a cambiare politica e a risolvere il problema che voi deliberatamente avete creato con le vostre azioni all’interno dell’Unione europea.
Da questo momento sappiate che avete davanti a voi l’intero Popolo Greco con pionieri i Maggiori delle Forze Speciali del Paese. La Grecia, le Forze Armate e il suo popolo non hanno permesso e non permetteranno mai a nessuno di marciarci e di occupare parti del Paese che ha dato nascita alla civiltà e alla democrazia senza pagare troppo caro per il suo appetito.
Da questo momento vi avvertiamo che la Grecia, se morirà, rinascerà dalle ceneri, ma la sua morte temporanea sarà un olocausto per l’Europa e questo è il vostro terrore.

Per l’Unione delle Forze Armate (Κ.Ε.Ε.Δ.)
Generale di Brigata (in congedo) Ioannis Tziakis”

* Theodoros Kolokotronis: militare, condottiero e patriota greco, eroe della Guerra dell’Indipendenza (1821-1830) — fonte Wikipedia.

Il testo in originale si trova nel seguente link:
http://www.keed-hellas.net/t498-topic#1273

 

———————

– Grecia. Le ultime parole di un pensionato suicida: “Prima o poi i giovani faranno la rivoluzione”

da agoravox.it

Il 4 aprile 2012 Dimitris Christoulas, un farmacista 77enne in pensione, esce di casa e si dirige verso la centralissima piazza Syntagma. Sono quasi le nove di mattina. Dalle scalinate della fermata della metro sbucano continuamente persone, tutte dirette all’ufficio o al lavoro. Christoulas si nasconde malamente dietro un albero sul piccolo prato della piazza, tira fuori una pistola, se la punta alla tempia e preme il grilletto.

Era quasi inevitabile che dovesse succedere.

Continua a leggere su:

http://www.agoravox.it/Grecia-Le-ultime-parole-di-un.html

 

——————–

– La prossima Grecia – Cosa scrivono oggi i giornali stranieri dell’ Italia. E perché in Italia non ne parla nessuno

video di Loretta Napoleoni, da Cadoinpiedi

http://www.youtube.com/watch?v=balx-_zYHmU&feature=player_embedded

 

—————–

– BRICS fonda organismo finanziario internazionale

Riformare il sistema monetario e finanziario internazionale – Nuove regole per il FMI – No alla destabilizzazione della Siria

di Tito Pulsinelli, da Ilupidieinstein

Il IV vertice del BRICS di Nuova Delhi passa alla fondazione di una propria struttura finanziaria unificata. Disporranno d’una banca per lo sviluppo alimentata con le risorse monetarie crescenti di questo nuovo polo di potere. I Governatori delle banche centrali e i ministri delle finanze si riuniranno periodicamente. Sono favorevoli alla soluzione pacifica del conflitto in Siria, soprattutto a non alimentarlo sotterraneamente, con iniziative al margine della legalità. Hu Jintao sottolinea il ruolo positivo del BRICS a favore della pace e d’una nuova governabilità, messa a dura prova dal crescente disordine dei mercati. Ribadiscono la critica al FMI, e chiamano ad una sua ristrutturazione che rispecchi la nuova realtà contemporanea.

Continua a leggere su:

http://ilupidieinstein.blogspot.it/2012/03/brics-fonda-organismo-finanziario.html#more

 

Pages: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57