– Alberto Bagnai contro tutti

da byoblu.com e youtube.com


———————

– Vi spiego i piani di chi vuole più Europa – Fabrizio Tringali

da byoblu.com

 

 

 

———————-

– Fratelli d’Italia, perché tutti questi casi di corruzione scoperti proprio adesso?

da come donchisciotte e itatalian.irib.ir

Se anche voi credete che in politica nulla accade così per caso (in realtà questa legge vale anche per le altre questioni), allora forse qualcuno di voi si sarà chiesto perchè i vari casi di corruzione affiorano proprio in questi giorni.

Nel senso che come mai i vari casi sulle regioni, iniziati dalla regione Lazio dell’ormai famoso Fiorito, si stanno moltiplicando proprio ora, proprio in questi giorni, e ad esempio non sono stati portati alla luce 6 mesi prima?

Ascoltando gli stessi tg italiani, sulla Rai o su Mediaset, si apprende che le dimensioni dell’abuso dei soldi pubblici ed il numero di regioni in cui qualcosa andava visibilmente storto non era tale da lasciare dubbi.

Attenzione a non fraintendere, nessuno dice che le palesi scorrettezze scoperte non esistessero; ma il dubbio è, ripetiamo, perchè proprio ora.

Eppure i magistrati scoprono tutto ora, mentre è in pieno il dibattitto sulle prossime elezioni, proprio mentre gli schieramenti politici si stavano formando, proprio mentre tutto era in preparazione per dare all’Italia un governo eletto.

Ma i casi rivelati negli ultimi giorni, che stanno sistematicamente coinvolgendo un pò tutti i partiti politici a destra e sinistra, lasciano pensare una cosa.

Considerando che il professor Monti ha pure sventolato a New York la possibilità di un secondo mandato, non è che si vuole preparare il terreno fertile proprio per il suo bis?

Continua a leggere su:

http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=10932

 

———————-

– Istigazione a delinquere di Giulietto Chiesa

da youtube.com

 

 

 

———————–

– Scioglimento dell’Arma dei Carabinieri e insediamento di un corpo militare sovranazionale

di Luca Martinelli, da stampa libera.com

ul sito dell’U.N.A.C. (Unione Nazionale Arma Carabinieri) leggiamo una breaking news inquietante: ”L’Arma verso lo scioglimento. L’Unione Europea impone la smilitarizzazione della quarta Forza Armata e l’accorpamento dei carabinieri alla Polizia di Stato … L’Arma dei carabinieri in un futuro più o meno prossimo, ma certamente non remoto, è destinata ad un inevitabile scioglimento“. Poco meno di due anni fa la Camera dei Deputati ratificava ad unanumità l’accordo europeo per la costituzione di una forza armata speciale, chiamata EGF.

La Forza di gendarmeria europea (Eurogendfor o EGF) è il primo Corpo militare dell’Unione Europea a carattere sovranazionale. La EGF è composta da forze di polizia ad ordinamento militare dell’UE in grado di intervenire in aree di crisi, sotto egida NATO, ONU, UE o di coalizioni costituite “ad hoc” fra diversi Paesi.

Continua a leggere su:

http://www.stampalibera.com/?p=53882#more-53882

 

——————

– Biciclette: ci vuole targa e assicurazione obbligatoria

di Sergio Carli, da blitzquotidiano.it

ROMA – Quello dei ciclisti che imperversano nelle città, contromano nelle strade e fra i pedoni sui marciapiedi, può apparire come un problema marginale nel mare di guai in cui gli italiani hanno l’impressione di affondare, ma è un problema di civiltà, di comportamenti asociali e in fondo di qualità della vita della maggioranza di noi: da qui la necessità di imporre regole e disciplina al comportamento dei ciclisti.

Continua a leggere su:

http://www.blitzquotidiano.it/opinioni/sergio-carli-opinioni/biciclette-ci-vuole-targa-assicurazione-1367261/?

 

———————

– Manifestazioni Atene, a piazza Syntagma un morto e cinque feriti

da youreporternews.it

ATENE / Una vittima durante le manifestazioni in piazza Syntagma, ad Atene.

L’uomo di 66 anni si trovava assieme ad altri 30 mila manifestanti nella piazza centrale della città (UNO DEI PRECEDENTI SCONTRI A PIAZZA SYNTAGMA), quando secondo i testimoni si sarebbe accasciato a terra per un malore o forse per un infarto.
Nonostante i rapidi soccorsi, la morte è sopraggiunta prima dell’arrivo in ospedale. Tra lanci di sassi e bottiglie incendiarie da parte di manifestanti, alcuni col volto coperto, e gas lacrimogeni in risposta dalle forze dell’ordine per sedare il caos, altre cinque persone sono rimaste ferite, tra cui due poliziotti (ALTRI SCONTRI AD ATENE).

La protesta è stata organizzata da due dei maggiori sindacati greci: al centro delle polemiche le misure di austerità proposte dal governo. Il caos si ripercuote anche sul settore dei trasporti: traffico in tilt, collegamenti ferroviari e per l’aeroporto bloccati e fermi anche i traghetti.

Fonte:

http://www.youreporternews.it/2012/manifestazioni-atene-a-piazza-syntagma-un-morto-e-5-feriti/

 

——————–

– Pujol jr.: La Catalogna non vuole più essere Spagna

di Federica Bianchi, da esèressp.repubblica.it e lindipendenza.com

Non lo dice apertamente, ma il messaggio è quello. Adesso che Madrid è politicamente ed economicamente in difficoltà è più facile reclamare l’indipendenza o almeno maggiori diritti. Un po’ come accade nel caso delle vecchie colonie dell’impero: quando il centro soffre la periferia ne approfitta. E così il partito di Oriol Pujol, dall’anno scorso segretario generale di Convergenza democratica, uno dei sette figli del mitico Jordi Pujol (nella foto), fondatore del partito autonomista della Catalogna, illegale fino alla morte di Franco, si prepara ad affrontare di petto la battaglia lanciata dal presidente della regione Artur Mas. «La storia della Catalogna post-Franco si divide in due fasi», spiega Pujol in questa intervista: «Prima e dopo il 2000, quando ci siamo resi conto che le altre regioni spagnole non ci seguivano nelle nostre richieste al governo di Madrid».

Continua a leggere su:

http://www.lindipendenza.com/pujol-jr-la-catalogna-non-vuole-piu-essere-spagna/

 

 

——————-

– “Entro 2014 la Scozia deciderà se separarsi da Gb. Possibile effetto domino

di Domenico Naso, da ilfattoquotidiano.it

Lo rivelano Associated press e Bbc: David Cameron e Alex Salmond avrebbero raggiunto un accordo sul referendum per l’indipendenza di Edimburgo da Londra. Da non sottovalutare le ricadute su altre questioni simili in Europa, come Catalogna, Irlanda del Nord e Paesi Baschi.

Fonte:

http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/10/14/entro-2014-scozia-decidera-se-separarsi-da-gran-bretagna/382323/#.UHswRIlVqEc.facebook

 

 

——————–

– USA. Puniti gli studenti che rifiutano i microchip come documento d’identità.

da nocensura.com

Notizia shock proveniente dagli Stati Uniti: in Texas alcuni studenti che si sono rifiutati di indossare i microchip per i documenti sarebbero stati ”puniti”.

La notizia non mancherà di scatenare un vespaio di polemiche, tanto in Usa, quanto all’estero. Stiamo parlando di una scuola in Texas, dove alcuni bambini avrebbero osato rifiutarsi di indossare i microchip per i documenti di identità. Intervistati, questi studenti hanno detto di sentire sulla propria pelle le ripercussioni per il loro rifiuto. Dal primo di ottobre gli studenti della John Jay High School e della Anson Jones Middle School in San Antonio, Texas, hanno dovuto far sapere se volevano avere le loro foto nei documenti d’identità munite con un chip RFID (radio-frequency identification) in modo così da monitorare ogni loro spostamento. Gli educatori insistono sull’importanza del progetto, e se questi chips RFID dovessero avere successo, preso oltre 112 scuole potrebbero utilizzarli, coinvolgendo oltre 100.000 studenti.Gli studenti che si rifiutano invece, pare che vengano letteralmente tormentati dagli istruttori, e siano anche esclusi dalla partecipazione ad alcuni progetti oltre che esclusi da alcune zone come caffetterie e librerie interne all’istituto. Come riportato da RT.COM, Andrea Hernandez studentessa al John Jay, ha accusato gli educatori di aver ignorato la sua domanda di rispetto della privacy e di averle detto che non poteva partecipare alle elezioni scolastiche senza prima accettare il RFID.

In una intervista Hernandez ha quindi rifiutato di indossare il RFID, e le autorità scolastiche hanno persino scritto ai suoi genitori nel vano tentativo di convincerli a forzare la figlia a farlo. Il padre della ragazza non ha voluto ascoltare la scuola e soprattutto si è rifiutato di rinunciare a parlar male di un programma che, lui e sua figlia, ritengono ingiusto. Dal momento che il programma costerà anche un mucchio di soldi, c’è da chiedersi quali saranno le conseguenze cui si potrebbe andare incontro lungo questa strada.

Fonte:

http://www.nocensura.com/2012/10/usa-puniti-gli-studenti-che-rifiutano-i.html

 

———————

– La Banca Centrale Pubblica dell’Argentina è un faro per la democrazia nel mondo.

di Piero Valerio, da comedonchisciotte.org

Quando l’equipaggio di una nave si trova in mare aperto, nel mezzo di una tempesta, e di una Tempesta Perfetta per giunta, l’unica cosa che vorrebbe disperatamente scorgere all’orizzonte è la luce di un faro. La salvezza, la terraferma. In Argentina, all’estremità sud del paese, poco più a est della Terra del Fuoco, si trova una piccola isola, quasi uno scoglio in verità, dove c’è un antico faro dal nome evocativo: il Faro della Fine del Mondo. Poco più in là c’è l’Antartide, con le sue immense distese di ghiaccio, voltandosi indietro si intravedono invece le sconfinate e rigogliose praterie argentine. E in mezzo il Faro.

Continua a leggere su:

http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=10935

 

———————

– Nuovo ordine mondiale: Camion massone trasporta bare per la FEMA

(Wisconsin, 21.9.2012)

da vocidallastrada.com


Fonte:

http://www.vocidallastrada.com/2012/09/nuovo-ordine-mondiale-camion-massone.html#more

 

– Bare di plastica americane (500.000)

da youtube.com

Pages: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57