– Target 2: siamo tutti seduti su una mina, e gli artificieri sono ignoranti.

di Paolo Barnard, da polobarnard.info

Questa è roba difficile, ma la spiego facile, perché è drammatica.

Ne il Più Grande Crimine ho raccontato la parte scientemente costruita del piano di spoliazione delle nostre vite. Imprescindibile da sapere, mostruosa e micidiale. Ciò non esclude che i politici e anche i tecnocrati non possano fare cose talmente stupide da essere devastanti. Purtroppo molti giovani pensano in bianco e nero, cioè o tutto è un piano di “illuminati” dotati di diabolica precisione, oppure nulla di ciò che accade sarebbe possibile. Sbagliato. Oggi purtroppo c’è una mina vagante nell’Eurozona che potrebbe spazzarci via con danni epocali e che è unicamente frutto di pura incompetenza idiota da parte soprattutto della politica tedesca, che poi oggi significa la UE in questa sciagurata trappola dell’euro.

Continua a leggere su:

http://www.paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=430

 

——————–

– I criminali dell’inflazione: cose da sapere per rispondere a “quelli…”

da byoblu.com


——————–

– Come uscire dall’Europa in quattro mosse:

da byoblu.com

Questa mattina il neonato Movimento Libera Italia , guidato dal suo segretario Bruno Poggi, ha depositato in cassazione una Proposta di Legge per negoziare il recesso unilaterale dell’Italia dall’Europa. E per rinegoziarlo non “alla Prodi”, ma riappropriandosi della sovranità e della moneta.

Delega al Governo di negoziazione sulla rescissione unilaterale dell’Italia dall’Unione Europea

Art. 1. (Delega al Governo)
1. La presente legge è finalizzata a stabilire, secondo le procedure previste dal comma 1 dell’art.50 dal Trattato sull’Unione Europea (versione consolidata), il recesso dell’Italia dall’Unione Europea.
2. Il Governo è delegato ad avviare, entro e non oltre tre mesi dalla data di entrata in vigore della presente legge, un negoziato con la UE finalizzato al recesso dell’Italia dall’Unione Europea, secondo quanto previsto dal comma 2 dell’art.50 del Trattato sull’Unione Europea (versione consolidata). L’accordo è negoziato conformemente all’articolo 218, paragrafo 3 del trattato sul funzionamento dell’Unione Europea.

Continua a leggere su:

http://www.byoblu.com/post/2012/09/03/Come-uscire-dallEuropa-in-4-mosse.aspx#continue

 

———————

– Il disastro di una nazione

di Donato, da freeyourmindfym.wordpress.com

Di seguito sono elencate le più importanti privatizzazioni operate nel periodo 1992-1998. Quando è possibile sono indicati il ricavo, i beneficiari dell’operazione, le dimensioni delle aziende privatizzate, etc. Per la compilazione dell’elenco, che non ha pretese di completezza né di assoluta precisione, sono state consultate documentazioni di varia fonte (principalmente la “Relazione sulle privatizzazioni” del Ministero del Tesoro e notizie di stampa). Tuttavia dobbiamo rilevare come fino ad oggi manchi una documentazione, accessibile al pubblico, che fornisca l’elenco completo delle innumerevoli privatizzazioni grandi e piccole, indicandone ricavo effettivo, debiti trasferiti, etc.

a) Nell’anno 1993/93 (Governo Amato, poi Ciampi)

– ITALGEL (IRI-SME) –1600 dipendenti – quota ceduta 62% per 431 miliardi a Nestlè
– CIRIO-BERTOLLI-DE RICA (IRI-SME) – quota ceduta 62% per 310 miliardi a FISVI poi Unilever e Cragnotti
– CREDITO ITALIANO (IRI) – 15.800 dipendenti – quota ceduta 55% per 1801 miliardi – l’80% a piccoli azionisti, controllo Mediobanca ed altri<br>
– SIV (vetro EFIM) – 3800 dipendenti – quota ceduta 100% per 210 miliardi all’inglese Pilkington
– NUOVIO PIGNONE (ENI) – 5100 dipendenti -.quota ceduta 70% per 713 miliardi a GENERAL Eletric (USA) – (ulteriore 9% ceduto a G.E. nel 1997)

Continua a leggere su;

http://freeyourmindfym.wordpress.com/2012/08/29/il-disastro-di-una-nazione/

 

——————–

– Il discorso di Assange dal balcone dell’ambasciata dell’Ecuador (19.8.2012)

da youtube.com

Pages: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57