– Sant’Angelo in Formis: la perla di Capua

di Elisabetta Cardone, da vesuviolive.it

S.Angelo (FILEminimizer)

Tra i vicoli e le ripide salite di Capua, precisamente in via Luigi Baia, è la Basilica di Sant’Angelo in Formis che domina incontrastata su di un panorama mozzafiato tra colline e verdi vallate: una chiesa ricca di storia e pregna di fascino medioevale. Seppur di piccole dimensioni la storica chiesa è una vera e propria perla che porta con sé le testimonianze più significative del passaggio dei secoli, sia dal punto di vista religioso sia dal punto di vista artistico. La bellezza della piccola chiesetta si concretizza nel meraviglioso ciclo di affreschi, nell’architettura e nel portico anch’esso affrescato che come per magia, fa viaggiare nel passato sino a Longobardo, figlio di Landolfo V principe di Benevento, nel 1027 . Nevralgico luogo di culto già prima che Capua entrasse nell’orbita del dominio etrusco, Sant’Angelo in Formis racchiude in sé un’antica vicenda storico-religiosa di un remoto passato. Sede di un tempio forse già dal VI sec. a.C., la chiesa era dedicata alla dea Diana, portatrice della cultura villanoviana, culto persistente anche in piena età cristiana.

Continua su:

http://www.vesuviolive.it/cultura/54921-santangelo-formis-la-perla-di-capua/

.

Pages: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54