.

Perché non si possa dire “Io non lo sapevo…” e la conseguente scelta indipendentista.

Di Giovanni Maduli, 19.2.2016.

Prima parte

 

Ma che sta succedendo?

Si resta smarriti e disorientati di fronte all’accavallarsi di eventi che spesso non comprendiamo, o peggio, crediamo di comprendere condizionati e manipolati come siamo dai mass media e dalle informazioni di regime.

Stiamo vivendo un periodo di stravolgimenti epocali che investono tutti i settori della comunità umana: dall’economia alla società, dalla religione alla scuola, dai diritti sempre più negati – nonostante le apparenze – agli ideali e, perfino, alla nostra stessa filosofia. Quasi una seconda “rivoluzione francese” forse con ancora molte più vittime di quante allora se ne contarono.

Come è stato giustamente osservato: “A volte non è affatto facile orientarsi nel mondo d'oggi, frastornati (come spesso si è) dal fracasso di fondo attuato anche di proposito dal monopolio mediatico del regime locale e globale attuale.

C'è bisogno di un momento di confronto, riflessione e verifica dei propri dati e della propria visione generale delle cose, tenendo conto anche di un altro punto di vista comunque interessante e stimolante proprio ed anche quando può non essere perfettamente coincidente con il nostro punto di vista o con i punti di vista "Ufficiali" del regime” (tratto da una conferenza dell’Ing. Ferdinando Mallamaci del 14.10.2015 dal titolo “La mia visione del mondo, alternativa alla vulgata corrente”).

Con questo mio testo offrirò un quadro di quello che sta avvenendo, precisando che esso, per quanto non breve, è comunque estremamente sintetico e necessiterà da parte del lettore di ulteriori approfondimenti e verifiche.

Ci si potrebbe chiedere: “Ma cosa c’entrano questi argomenti con la storia e le vicende di quella che fu una Nazione aggredita ed annessa? Con il riscatto del suo Popolo? Con le nostre istanze indipendentiste?”

C’entrano e c’entrano tanto.

Chi conosce a fondo la storia, quella vera, sa che già con la rivoluzione francese si iniziò un percorso di spoliazione dei popoli, delle loro sovranità e delle loro libertà; spoliazione ovviamente e sapientemente camuffata proprio da quelle libertà e quelle sovranità che venivano falsamente e subdolamente invocate. Spoliazione continuata poi con l’invenzione di ideologie, anche di campo avverso, volte unicamente ad illudere quegli uomini che, in buona fede – ed erano tanti – cercavano giustamente il riscatto dalle proprie disumane condizioni sociali ed umane. Percorso che portò gradatamente ma con costanza, dalla fine del ‘700 e fino ai primi del ‘900, alla cancellazione di interi assetti politico istituzionali: dalla Francia all’Impero Austro Ungarico, alla Russia. Percorso che, per quanto ci riguarda, culminò nella cosiddetta unità d’Italia con la fine del Regno delle Due Sicilie e con le conseguenze che tutti conosciamo. Percorso, ancora, che oggi sta portando alla cancellazione non solo di stati una volta sovrani, ma anche e soprattutto allo stravolgimento delle basi culturali, ideali, economiche e sociali di interi popoli attraverso proprio quei fatti, quei fenomeni e quelle circostanze che oggi ci possono apparire incomprensibili ma certamente e comunque destabilizzanti e fuorvianti. Fatti e circostanze che, se considerati isolatamente, possono apparire slegati, assolutamente incomprensibili, fuori da ogni logica e non di rado classificabili solamente come pure follie ma che, ahimè, per taluni, follie non sono.

Ecco allora la necessità di cercare, per quanto possibile, di analizzare quei fatti ricollegandoli gli uni agli altri nel tentativo, a volte non facilissimo, di trovare quel denominatore comune, quel filo conduttore che ci faccia comprendere cosa stia davvero succedendo e verso dove si stia andando.

Propongo quindi uno schema (molto ridotto) su determinati argomenti che, ancorché apparentemente slegati fra loro, hanno tutti invece un denominatore comune.

          Si tenga presente che la maggior parte degli argomenti di cui indicherò i link, possono apparire, molto giustamente, assolutamente assurdi, incredibili e classificabili più come farneticazioni che fatti reali e collegati fra loro: starà eventualmente al lettore, attraverso sue ricerche personali su internet, oppure attraverso la lettura di libri sui vari argomenti (ce ne sono moltissimi), decidere se quelle cose siano credibili o meno.

Ancora, si tenga presente che quanto esporrò rappresenta appena “la punta dell’iceberg” di quanto oggi accade poiché ogni singolo argomento può essere ampliato ed approfondito.

Anche se in prima istanza la metodologia alla quale ricorrerò per esporre quanto segue può apparire quanto meno inusuale e caratterizzata da fatti che possono apparire certamente esagerati e/o catastrofisti, essa permette però di seguire un filo logico che altrimenti sarebbe difficilmente individuabile lungo il percorso che mi accingo a suggerire. Inizierò infatti dalla fine e, a ritroso, giungerò attraverso vari argomenti alla “chiusura del cerchio” che, alla fine, apparirà in tutta la sua nitidezza.

– SCOPI

Quali gli scopi di chi sta dietro a quanto andremo ad analizzare?

– Creazione di un unico governo mondiale;

– creazione di un unico esercito mondiale;

– creazione di un’unica economia mondiale;

– creazione di un unico mercato mondiale;

– creazione di un’unica religione mondiale;

– creazione di uniformati e uniformanti “valori universali”.

Tutto quanto sopra va sotto il nome di “nuovo ordine mondiale” o NWO (new world order):

– Bush, Clinton, Cameron, Napolitano, etc.

http://www.youtube.com/watch?v=hpefBg9Pvng

– Giovanni Paolo II

https://www.youtube.com/watch?v=IImmqIluf5U

– Benedetto XVI

http://www.youtube.com/watch?v=5avbziJzVPc

Ovviamente di video simili si possono trovarne un’infinità, anche se continuamente vengono censurati: questo, ad esempio, è quello che avrei voluto segnalare su Giovanni Paolo II; video fino a poco tempo addietro attivo:

 http://www.youtube.com/watch?v=rsiRLn3mf2c

http://antimassoneria.altervista.org/massoni-e-illuminati-una-mano-in-un-guanto-esistono-logge-moderate-o-deviate/

Chi si oppone viene osteggiato anche con metodi estremi:

http://www.sapereeundovere.it/trovato-morto-il-regista-del-film-che-denuncia-il-nuovo-ordine-mondiale-video/

 

http://francescoamodeo.net/2014/07/29/non-posso-andare-avanti/

 

La cosa “comica”, se non fosse drammatica, è che addirittura questi progetti sono stati resi pubblici e pubblicati nel 1911: si tratta dei “Protocolli dei Savi di Sion”, nei quali è spiegato non solo il piano, ma perfino le modalità attraverso le quali il progetto dovrebbe essere portato a termine, comprese le 3 (tre) guerre mondiali lì previste, nonché le innumerevoli altre modalità poi tutte puntualmente verificatesi. Spaventata dal successo che tale pubblicazione ebbe, la massoneria, per tramite di innumerevoli suoi esponenti, si affrettò a dire che si trattava di un clamoroso falso, di una “bufala”. Ma, a prescindere dalla correlazione che sembrerebbe sussistere fra i "Protocolli" ed un'opera antecedente di Maurice Joly, "Dialogo agli inferi tra Machiavelli e Montesquieu", opera fantastica dalla quale sembra si sia preso molto per la redazione dei "Protocolli", il problema vero/falso è superato semplicemente dal fatto che, come detto, molto di quanto previsto nei "Protocolli" si è puntualmente verificato con una precisione dei dettagli impressionante per cui che siano veri o falsi, a quel punto, diventa ininfluente. 

Si possono leggere qui:

http://www.radioislam.org/protocols/protocolli.pdf

– AUTORI E FAUTORI 

Chi sono gli autori di questo progetto? E da quanto tempo esso va avanti?

C’è chi fa risalire il progetto agli egiziani del 3000 a.c.; altri addirittura al periodo mesopotamico. L’ipotesi degli studiosi più accreditata ritiene che il progetto per la nascita di una cerchia ristretta di detentori del potere, in quanto depositari di conoscenze sconosciute ai più, sia da attribuire ai “maestri muratori” (in senso lato, quindi anche architetti, costruttori, etc.) costruttori delle piramidi egizie (ecco perché i massoni si definiscono anche “fratelli muratori”). Costoro, consapevoli delle raffinate conoscenze matematiche e geometriche, ma anche astronomiche etc.; conoscenze che certamente li ponevano su di un piano diverso e altro rispetto alle masse, convennero di creare appunto una cerchia ristretta di detentori di quelle conoscenze e sfruttarle come volano per ottenere maggiore potere politico e contrattuale. Con il passare dei secoli, (intorno al 1700), quella cerchia ristretta è divenuta, in Europa, “terreno (quasi) privato” di antiche grandi, ricche e potenti famiglie (circa una trentina) che oggi operano attraverso la massoneria (comprese varie associazioni ad essa collegate) e varie lobby di potere bancario, industriale, chimico, farmaceutico, alimentare, scientifico, culturale, religioso etc..

http://www.quieuropa.it/rapporti-tra-massoneria-e-rotary-punto-di-vista-di-un-rotariano-2-origini-massonico-protestanti-del-rotary/

Nata fra la Germania e l’Inghilterra durante il periodo Illuminista, la massoneria moderna si è espansa in tutto il mondo occidentale sulla base di due elementi che, certamente, fanno gola a molti: potere e denaro; (si tenga presente, giusto per fare un esempio, che la pianta della città di Washington è “un inno” alla simbologia massonica, come pure la simbologia della banconota da un dollaro – Si invita a fare proprie ricerche sul web al riguardo). Da allora le principali famiglie che gestiscono tale potere sono: Rothschild, Rockefeller, Dupont, Morgan, Warburg, Kuhn-Loeb etc.. (sul web si può trovare l’elenco completo, basta digitare: “le trenta famiglie più potenti del mondo”). Oggi queste famiglie, insieme alle varie lobby di cui sopra, detengono di fatto il potere mondiale; sicuramente di tutto quello occidentale, ma anche buona parte di quello del resto del mondo. Sono loro e non i politici, e tanto meno i cittadini, a decidere le sorti di interi popoli, di intere economie e, in definitiva, della vita e della morte di milioni di persone. Tali famiglie e gruppi di potere si avvalgono poi di “associazioni” quali ad esempio il Gruppo Bilderberg, la Commissione Trilaterale, etc., spesso fondate da quelle stesse famiglie.

– MOTIVAZIONI

Semplice individuare le motivazioni; squallide: potere e ricchezza.

– MEZZI

Con quali mezzi si pensa di perseguire il risultato voluto?

Sarebbe molto facile: tutti. Ma qui entra in gioco la nostra analisi. Vedremo infatti quali sono le strategie principali che si mettono in atto per perseguire tali scopi.

Preliminarmente, da un punto di vista storico, accenno al fatto che già con l’Antropocentrismo rinascimentale, poi evolutosi nell’Illuminismo, le idee massoniche ebbero un forte impulso che sfociarono in vari fatti storici di enorme importanza, spacciati per “spontanei” o “politico-militari”, ma in realtà manipolati e voluti dalla massoneria: mi riferisco alla Rivoluzione francese, alla Rivoluzione americana (guerra di secessione),  ai moti carbonari europei ed italiani del 1812, 1821  e del 1848, all’annessione del Regno delle Due Sicilie, alla Rivoluzione Bolscevica del 1917, al Nazismo etc.. Sulla Rivoluzione francese, in particolare, mi permetto di suggerire la lettura di: Pierre Gaxotte, La Rivoluzione francese – Ed. Mondadori; Francois Furet e Denis Richet, La Rivoluzione francese, I^ e II tomo – Ed. Laterza; entrambi i testi sono facilmente reperibili. Su cosa era davvero il Regno delle Due Sicilie e sulla sua annessione suggerisco, fra i moltissimi: Denis Mack Smith, Storia della Sicilia medievale e moderna, (giunto alla XVI^ edizione), Ed. Laterza. Sul Regno delle Due Sicilie segnalo questi due video, ma sul sito ( www.regnodelleduesicilie.eu ), alla sezione VIDEO CONSIGLIATI,  se ne trovano molti altri:

https://www.youtube.com/watch?t=264&v=6kEH7KhpzCA

 

https://www.youtube.com/watch?v=Pm-M2hDjFDM&feature=youtu.be

 

Sul collegamento fra Nazismo e massoneria e Comunismo e massoneria, suggerisco i seguenti articoli:

http://www.informarexresistere.fr/2015/06/02/le-origini-occulte-ed-esoteriche-del-nazismo/

 

http://www.informarexresistere.fr/2015/06/03/le-origini-esoteriche-del-nazionalbolscevismo/

 

Per come riportato su molti testi, fra i quali quello che segnalo d’appresso, anche il Socialismo non fu altro che una ideologia nata dalla massoneria per contrastare il Cattolicesimo con una ideologia molto simile ad esso e tuttavia diverso in funzione dell’aspetto non trascendentale che esso contempla.

Infine, se si vuole approfondire la storia del processo massonico e le sue implicazioni nella vita politica e sociale dei popoli, dalle sue origini fino ai giorni nostri, suggerisco vivamente: Massoneria e sette segrete, di Ephinanius, Controcorrente Edizioni; si trova interamente on-line al seguente link; è un’opera ciclopica di oltre 900 pagine ma val la pena leggerlo; in ogni caso, per farsi un’idea, si dia un’occhiata all’indice alla fine del libro:

https://app.box.com/s/5zob5rgfkj5ia9teki2a

 

Qui un breve riassunto storico:

http://fractionsofreality.blogspot.it/2013/10/massoni-e-illuminati-uniti-per-un-nuovo.html

Qui un documentario abbastanza esaustivo de La7:

https://www.youtube.com/watch?v=SYrOEtu2buQ

 

Per verificare il nesso fra massoneria e moti carbonari, si può fare una semplice ricerca su “Google” digitando “massoneria moti carbonari”; o anche, ad esempio, “Mazzini Albert Pike”, e parole simili.

 

Seconda parte

Ma torniamo ai mezzi attraverso i quali si pensa di raggiungere gli scopi prefissati.

– Economia

Se si studia la storia nei secoli dell’economia, si scopre che nel periodo medievale, ma anche prima, gli usurai venivano banalmente… impiccati (basta digitare su “Google”: “medioevo usurai impiccagioni” o qualcosa del genere); pena, l’impiccagione, peraltro già prevista molto tempo prima secondo quanto riportato in alcuni Vangeli, come ad esempio quello di Giovanni (vedi a tal proposito il seguente documento, redatto dall’ ISTITUTO SUPERIORE DI STUDI MEDIEVALI “CECCO D'ASCOLI” a pag. 108):

http://gesta.scuoladottorato.it/joomla/images/ALLEGATI/archivio/2013/Todeschini_famaeinfamia.pdf ).

Oggi gli usurai (leggi le banche) dominano non solo le economie ma perfino le politiche mondiali.

In America, durante la notte di Natale del 1913, mentre molti politici erano a casa a festeggiare con le loro famiglie, venne approvata una legge per la quale la sovranità monetaria passò dal Governo alle banche private: nacque così la FED che, al pari ad esempio della Banca d’Italia, non è una banca statale, ma privata. Ben due presidenti USA tentarono di opporsi al monopolio privato della stampa della moneta, Lincoln, e Kennedy: furono entrambi assassinati. Un terzo Presidente, A. Jackson, probabilmente per gli stessi motivi, subì un attentato, per fortuna fallito. Qui il famosissimo discorso di Kennedy che, probabilmente, gli costò la vita:

https://www.youtube.com/watch?v=Jfd5n0Fpm60

 

In Europa dal 2002, con l’Euro, le banche (BCE) hanno scippato gli stati del diritto ad emettere moneta. Da allora abbiamo perso la sovranità monetaria e, conseguentemente, quella politica. L’Euro è una moneta privata (in ogni banconota si trova il logo relativo al copy-right che è questo: ©); è una moneta emessa a debito, cioè con interesse, per cui un debito emesso con questa moneta, matematicamente non sarà mai estinguibile ma è destinato a crescere all’infinito (la matematica non è un’opinione). E nonostante ben sei premi Nobel per l’economia, (ma ovviamente giornali e telegiornali si guardano bene dal dirlo), Christopher Pissarides, James Mirrlees, Paul Krugman, Milton Firedman, Joseph E. Stiglitz e Amartya Sen, abbiano consigliato all’Italia l’immediata uscita dall’euro (si prega di verificare), i nostri amabili politici continuano invece nel loro perverso percorso fatto di tagli alla spesa pubblica, alla sanità, alla scuola, alle pensioni, ai diritti dei lavoratori, etc..

Sull’argomento “la truffa dell’euro” nel web si trovano davvero una miriade di video ed articoli, anche estremamente qualificati.

Ancora, si è proseguito con l’introduzione di “trattati” europei volti essenzialmente alla eliminazione delle sovranità politiche ed economiche delle nazioni: MES, Fiscal compact, Trattato di Lisbona, di Velsen, Two pack, ERF, istituzione di una gendarmeria europea al di sopra di qualunque giurisdizione politica e giudiziaria, Eurogendfor, etc. (si invita ad approfondire).

      Ecco perché è ininfluente che al governo italiano, (ma anche degli altri stati europei), vi sia la “destra”, la “sinistra”, o il “centro” o il Movimento 5 Stelle. Quest’ultimo in particolare, ancorché formato per la maggior parte da ragazzi di assoluta onestà, sincerità, lealtà e buona fede è, all’insaputa di quei ragazzi, manovrato dalla massoneria; si guardi questo video, che è della Casaleggio Associati, video mai smentito, modificato o rimosso, al minuto 4,52: si troverà il simbolo massonico:

https://www.youtube.com/watch?v=HsJLRX-nK4w

Oppure quest’altro video nel quale lo stesso Beppe Grillo ammette di essere stato minacciato:

https://www.youtube.com/watch?v=PX1UNTjrvFE

 

Ovviamente è più facile gestire una sola economia anziché tante: ecco l’esigenza di una moneta unica, almeno per l’Europa; ma sono già in cantiere l’Ameron (si prega di verificare), moneta unica per tutte le Americhe ed il Canada e una moneta unica mondiale. Si dia un’occhiata a questi due video: si avrà una “bella sorpresa”:

 

– TG2 moneta unica mondiale (video)

https://www.youtube.com/watch?v=0LcGeHbyOQk

 

– TG1 moneta unica mondiale (video)

https://www.youtube.com/watch?v=1o2F4h-X9I4

 

Cultura: distruzione della cultura umanistica europea e sostituzione con altra di stampo anglosassone e sostituzione dell’economia del reddito con quella del profitto; (mi limito solamente a qualche esempio):

http://www.gianlucamarletta.it/wordpress/2014/07/cia-artecontemporane/

 

http://www.informarexresistere.fr/2012/10/17/linsegnamento-dellignoranza/

 

http://fractionsofreality.com/2013/09/04/il-grande-inganno-del-68-il-sogno-mondialista-sovvenzionato-dai-sionisti/

 

– Cultura letteraria; solo per fare un esempio:

https://www.youtube.com/watch?v=0hvKIZk2opQ

 

Da notare ancora:

– l’uccisione del cinema europeo, francese e italiano in particolare, in favore di quello statunitense;

– l’invasione di certa “musica” d’oltre oceano a scapito, ad esempio, di quella italiana, francese o napoletana;

– la trasformazione di scuole e università in istituzioni di stampo anglosassone, con l’ampliamento dell’offerta privatistica, l’introduzione di finanziamenti privati, etc.;

– la privatizzazione in corso della sanità e dell’istituto pensionistico;

– la privatizzazione di tutti i servizi sociali (vedi TIP e TTIP);

– l’eliminazione di ogni ostacolo al libero commercio a scapito della salvaguardia e della sicurezza alimentare dei popoli (vedi TIP e TTIP);

– la sostituzione dell’economia della rendita con quella del profitto, di stampo anglosassone;

– la deculturazione delle TV;

– l’introduzione di “feste” che non hanno nulla a che vedere con le nostre tradizioni (halloween e simili);

– la voluta caduta di stile nell’abbigliamento, imposta dagli USA.

– Umanità

Altrettanto ovviamente, sarebbe molto più facile “gestire” una umanità appiattita su valori culturali uniformi, omogenei e, soprattutto, caratterizzati da un basso livello culturale medio. Ecco allora, per adesso limitato all’Europa, il Progetto Kalergi, redatto e pubblicato intorno al 1922:

http://identità.com/blog/2012/12/11/il-piano-kalergi-il-genocidio-dei-popoli-europei/

http://www.byoblu.com/post/2016/09/16/uniti-gusti-ci-vogliono-sminuzzare.aspx

http://www.ennaonline.com/principale/visualizza_testo.aspx?id=1357

Sul web di articoli simili se ne possono trovare un’infinità.

Ecco così spiegata questa immigrazione di massa, pianificata e voluta dalle oligarchie mondialiste; sull’argomento, questi i pareri di alcuni politici italiani:

– Boldrini:

https://www.youtube.com/watch?v=E7QePDmPHfk

– D’Alema:

https://www.youtube.com/watch?v=rmA4u4lTPyw

– Renzi:

https://www.youtube.com/watch?v=YrzlDFs2vmY

– Pietro Grasso:

https://www.youtube.com/watch?v=NsbPkZ-fXqc

– Sergio Mattarella:

https://www.youtube.com/watch?v=tFcHQOV6E1s

Operazione pianificata dicevo, ma come? Dapprima si è operata la distruzione delle politiche e dei paesi nord africani, vedi la cosiddetta “primavera araba”, Libia, Egitto, Marocco, etc.; poi si facilita in tutti i modi l’afflusso di masse di persone che vengono “instradate” in Italia e in Europa; il fine è semplice e già descritto nel citato “progetto”: creare una massa indistinta, senza valori culturali, identitari, storici e quant’altro, certamente molto più facilmente manipolabile e dominabile e che certamente accamperà meno diritti. A tal proposito segnalo:

http://www.quieuropa.it/la-terza-fase-del-piano-kalergi-comprare-lassenso-alla-paneuropeizzazione-programmata/

 

Perfino il tanto decantato “Femminismo” pare sia opera subdola delle élite mondialiste:

https://www.youtube.com/watch?v=xTf0Q8z8GkQ

 

Terza parte

– Religioni

Relativamente all’articolo che segue, avrei voluto segnalare unicamente un link; purtroppo l’articolo è stato inspiegabilmente tolto, per cui posso citare solo l’inizio dello stesso, così per come ancora adesso è pubblicato in una sezione diquesto sito. L’articolo completo è, purtroppo, ormai illeggibile.

– Bahai, la religione delle Nazioni Unite

da timmylove.altervista.org

La fede Baha’i è la più giovane tra le religioni indipendenti monoteistiche del mondo.

Fondata in Iran nel 1844, oggi conta più di 5 milioni di aderenti in 236 diversi paesi.

I bahaisti provengono da quasi ogni contesto nazionale, etnico e religioso, il che fa della religione Baha’i quella tra le più seguite in termini di diffusione.

I bahaisti concepiscono le maggiori religioni mondiali come parti di un unico, progressivo processo attraverso cui Dio rivela la sua volontà all’umanità. Bahá’u’lláh (1871-1892), il fondatore della fede Baha’i, è riconosciuto come il più recente in una linea di Messaggeri Divini che include Abramo, Mosè, Buddha, Zoroastro, Cristo e Maometto.

Il tema centrale del messaggio di Bahá’u’lláh è che l’umanità è una singola razza e che è giunto il giorno della sua unificazione in una sola società globale. Mentre riafferma i principi etici centrali comuni a tutte le religioni, Bahá’u’lláh rivela anche nuove leggi e insegnamenti per gettare le fondamenta di una civilizzazione globale.

I bahaisti credono in:

1) l’unità dell’umanità

2) la comune origine e scopo di tutte le religioni del mondo

2) l’armonia tra scienza e religione

3) l’uguaglianza di uomini e donne

4) l’eliminazione di ogni forma di pregiudizio

5) una soluzione spirituale ai problemi economici

6) l’insediamento di un unico governo mondiale per tutte le nazioni

 

http://www.liberopensare.com/articoli/item/700-la-new-age-cosa-pensarne

 

http://www.losai.eu/burning-man-neoreligione-silicon-valley/

 

Ma oltre a quanto sopra e, soprattutto, oltre ai messaggi sul nuovo ordine mondiale che si sono potuti ascoltare da Giovanni Paolo II e da Benedetto XVI sui video di cui al paragrafo intitolato “SCOPI”, altre allarmanti considerazioni sovvengono allorquando si riconsideri, al di là delle semplici apparenze, la “riunione” dei rappresentanti di tutte le maggiori religioni tenutasi ad Assisi nel 1986.

Qui il link ad un articolo nel quale è ricordato quell’evento:

http://www.sanpiox.it/public/index.php?option=com_content&view=article&id=404:riunione-ecumenica-ad-assisi-e-interpretazione-del-concilio&catid=41:priorato-di-rimini

 

Allo stesso tempo si cerca di ridicolizzare il Cattolicesimo attraverso l’esibizione, ad esempio, delle cosiddette “femen”; gruppo di ragazze finanziate notoriamente da George Soros, multimilionario speculatore finanziario, nonché da altre associazioni mondialiste; qui di seguito un articolo al riguardo, ma sul web si possono trovarne numerosissimi altri:

http://informazioneconsapevole.blogspot.it/2014/11/tutta-la-verita-sulle-femen.html

 

Qui un video, piuttosto forte, girato di recente in Vaticano:

https://www.youtube.com/watch?v=xcqXEr2qDKc

 

– Bergoglio

Ecco, sull'argomento, il parere di Adriano Socci:

http://www.antoniosocci.com/bergoglio-arriva-ad-affermare-chiesa-gesu-si-diavolo-tutti-fanno-finta-nulla-la-sua-strategia/#more-5674

 

 

– Valori

Ovviamente anche i “vecchi” valori della cultura occidentale devono essere sacrificati sull’altare di nuovi valori “mondiali”, unificanti e unificati.

Innanzi tutto la famiglia. Perché? Perché, per come già teorizzava Aristotele nel IV sec. a.C., la famiglia è il nucleo fondante della nostra società. In essa trovano forma e sostegno le basilari forme di solidarietà che poi, allargatisi a scala sociale prima nel villaggio e successivamente nella città e nello stato, hanno dato origine a quella che fino a pochi decenni addietro era la nostra società; pur con tutti i suoi difetti e contraddizioni. Ma anche perché “sarebbe meglio” che l’individuo “nuovo” sia isolato e solo, senza quegli appoggi morali e materiali che la famiglia certamente può offrire.

http://giulianoguzzo.com/2015/05/18/perche-ce-lhanno-con-la-famiglia/

 

http://www.lantidiplomatico.it/dettnews.php?idx=82&pg=8189

 

Da queste “considerazioni” non può che discendere la “necessità” di promuovere tutte quelle forme di “nuove e diverse famiglie” utili all’eliminazione, o quanto meno, ad una forte riduzione della famiglia naturale:

http://www.cobraf.com/forum/coolpost.php?topic_id=3246&reply_id=123528147&topicGroupID=1

 

http://www.oltrelacoltre.com/?p=16830

 

http://www.ariannaeditrice.it/articolo.php?id_articolo=48666

 

http://nuovavenezia.gelocal.it/cronaca/2013/08/30/news/via-padre-e-madre-dai-documenti-arriva-genitore-1-e-genitore-2-1.7657681

 

http://www.noreporter.org/index.php?option=com_content&view=article&id=21136:o-uno-mia&catid=5:tempi-moderni&Itemid=20

 

Da qui lo spopolare, negli ultimi anni, di tutto ciò che gravita intorno all’omosessualità. E’ appena il caso di rilevare che “molto stranamente”, nella primavera del 2013, quasi qualcuno avesse “dato il La”, nonostante i gravissimi problemi economici, finanziari, occupazionali e quant’altro affliggessero praticamente tutta l’Europa e l’intero mondo occidentale, tutti i governi europei, all’unisono, hanno cominciato a parlare di questi argomenti. Non lo si trova quanto meno strano?

Ed infatti da allora in tutte le città europee hanno preso il via le manifestazioni denominate gay-pride:

Palermo:

http://palermo.repubblica.it/images/2013/03/16/183934649-66d0df9d-85c2-4ef9-9a53-2f90bf35631e.jpg

Roma:

http://www.informarexresistere.fr/wp-content/uploads/2015/06/gaypride-roma-680×365.jpg

– Milano:

http://tg24.sky.it/static/contentimages/original/sezioni/tg24/cronaca/2013/06/29/milano_gay_pride2.jpg

– Catania:

https://anpicatania.files.wordpress.com/2013/07/1045003_706694982693495_1353568970_n.jpg

– Parigi:

http://thumbs.dreamstime.com/t/il-gay-pride-parigi-francia-31936933.jpg

– Londra:

http://static.guim.co.uk/sys-images/Guardian/Pix/pictures/2013/6/29/1372518173583/A-participant-waves-a-Uni-001.jpg

– Berlino:

http://www.tellemstories.com/wp-content/uploads/2013/07/berlin-pride-2013-cover1.jpg

 

E tutto questo, in Italia, con l’appoggio di tutte le formazioni politiche sia di destra che di sinistra e non è che il Movimento 5 Stelle sia da meno…:

http://www.beppegrillo.it/listeciviche/liste/roma/2015/06/il-m5s-aderisce-al-gay-pride.html

 

Contemporaneamente si è dato il via alla diffusione dell’ideologia “gender” della quale probabilmente si sarà già sentito parlare. Ideologia che, è bene evidenziare, è già arrivata tacitamente dentro le nostre scuole; e non solo a quelle superiori ma anche alle medie, elementari e perfino materne e asili nido; ideologia nascosta dietro una “innocente” lotta al bullismo.

http://www.oltrelacoltre.com/?p=16171

 

Partiamo da lontano, l’ONU:

https://www.youtube.com/watch?v=a5N8Qaw_QGE&index=9&list=UULbE1XU4WSkRn_7wBL3q5bA

 

http://www.informarexresistere.fr/2014/02/11/onu-e-ue-rieducazione-forzata-dei-bambini-sul-modello-gay/

 

L’ OMS: Corsi di masturbazione per bambini

http://www.sapereeundovere.it/corsi-di-masturbazione-per-bambini-fino-ai-4-anni-e-loms-a-ordinarlo/

 

http://www.notizieprovita.it/economia-e-vita/ideologia-gender-e-globalizzazione/

 

– Scuole materne e asili nido:

https://www.youtube.com/watch?v=R5aN1Bbj8vk#t=11

 

http://www.notizieprovita.it/legislazione/gender-e-sessualizzazione-precoce-dei-bambini-2/

 

http://www.lavocedivenezia.it/2014/fiabe-gay-negli-asili-di-venezia-attreverso-i-ibri-distribuiti-dal-comune-di-venezia/

 

http://www.notizieprovita.it/notizie-dallitalia/in-un-nido-di-roma-gaystapo-in-gonnella/

 

– Scuole elementari:

http://www.informarexresistere.fr/2014/03/16/ecco-cosa-succede-alle-elementari-la-lettera-di-una-mamma/

 

– Scuole superiori:

https://www.youtube.com/watch?v=UPZ6g_FZXd8

 

http://www.liberoquotidiano.it/news/11596916/Reggio-Emilia–lezioni-di-sesso.html

 

http://www.lanuovabq.it/it/articoli-educazione-porno-gay-a-scuola-vietato-protestare-11562.htm

 

http://www.losai.eu/modena-luxuria-un-liceo-per-insegnare-la-transessualita-agli-studenti/

 

E qui il progetto di legge che “legalizza il tutto”:

http://www.notizieprovita.it/notizie-dallitalia/gender-nelle-scuole-il-disegno-di-legge-fedeli/

 

Ma cosa succede all’estero? Diamo un’occhiata:

– Per i bambini norvegesi:

http://www.losai.eu/norvegia-festival-per-lomosessualita-infantile/

 

– Per quelli francesi:

http://www.losai.eu/scandalo-in-francia-finanziata-dallo-video/

https://www.youtube.com/watch?v=3k6H5diB4uc

 

E cosa succede, in generale, nelle scuole inglesi?

http://www.lanuovabq.it/it/articoli-ultimatum-del-governo-inglese-alle-scuole-religioseinsegnate-il-pensiero-gender-o-vi-chiudiamo-10819.htm

 

E in quelle tedesche?

http://www.ilgiornale.it/news/mondo/germania-lezione-gender-bimbi-svengono-scuola-e-chi-protesta-1067842.html

 

http://www.tempi.it/germania-scandalo-genitori-incarcerati-figli-corsi-gender-scuola#.VGZg6meTL8k

 

Ma anche i giocattoli possono essere utili allo scopo:

http://informare.over-blog.it/article-la-mattel-lancia-la-barbie-transgender-ussignur-119998418.html

 

Purtroppo non è finita.

Anche la pedofilia può essere utile a rimuovere “vecchi stereotipi culturali”:

http://www.tempi.it/pedofilia-50-anni-fa-era-una-malattia-da-questo-anno-per-gli-psicologi-americani-e-un-orientamento-sessuale#.Uwk7iM7jKO8

 

http://www.disinformazione.it/deriva_pedofila.htm

 

http://www.disinformazione.it/mobilitazione_contro_la_perdofilia.htm

 

Almeno di positivo c’è che sono nate parecchie associazioni contro il gender nelle scuole e contro la deriva pedofila. Si possono trovare agevolmente sul web.

 

– EUTANASIA ( Legge sulle “disposizioni anticipate di trattamento”)

Ecco come, secondo ben 250 giuristi e avvocati, con la legge cosiddetta "disposizioni anticipate di trattamento", si stia invece introducendo in Italia la pratica dell'eutanasia, cioè il diritto al suicidio:

http://www.centrostudilivatino.it/appello-di-oltre-250-giuristi-sono-chiamate-disposizioni-anticipate-di-trattamento-la-sostanza-e-eutanasia/

 

Quarta parte

Ma anche la moda può essere utile allo scopo:

https://www.youtube.com/watch?v=bN1fgesMvZg

 

http://www.curiositaeperche.it/notizie-curiose/arriva-l-intimo-per-uomo-in-pizzo-e-merletto-10567.html

 

– Scuola

Anche la scuola può e deve essere utile allo scopo; cioè a formare il “pensiero unico” oggi corrente. Così il Progetto Comenius ha preso piede in tutte gli ordini di scuole europee. Ma chi era Comenius (nome corretto Komensky)? Era un filosofo pedagogista ceco vissuto fra il 1592 e il 1670. Fu lui a porre le basi del progetto di “unificazione” culturale europea.

http://www.treccani.it/enciclopedia/jan-amos-komensky/

 

http://www.freemasons-freemasonry.com/massoneria-repubblica-ceca.html

 

http://www.effedieffe.com/index.php?option=com_content&view=article&id=320118:comenius-saint-yves-e-kalergi-i-padri-del-nuovo-dis-ordine-europeo&catid=83:free&Itemid=100021

 

Ma l’abbrutimento e la sorveglianza costante della popolazione mondiale va e andrà avanti anche attraverso l’imposizione, (ma dapprima volontariamente), di microchip sottocutanei che prima di quanto pensiamo saranno introdotti sin dalla nascita. Cosa sono?

https://www.youtube.com/watch?v=ceHj8L9h97A

Con questo sistema il Vero Potere sarà in grado di monitorare costantemente dove andiamo, cosa facciamo, cosa compriamo e, soprattutto, sarà il vero proprietario delle nostre disponibilità economiche riservandosi, fra l’altro, la possibilità di bloccarle o manipolarle in qualunque momento; dall’uso imposto a tutti dei conti correnti bancari e dall’invogliare i cittadini all’uso delle carte di credito, le nostre disponibilità economiche passeranno al microchip sottocutaneo: la fine della nostra libertà economica (Orwell 1984…). E il controllo delle masse, oltre che attraverso il controllo dei nostri singoli computer, cosa che già avviene oggi a nostra insaputa, continua attraverso gli apparecchi televisivi di ultima generazione:

http://terra2000.altervista.org/confessione-shock-di-samsung-la-tv-ti-spia-guarda-il-video/

 

https://www.youtube.com/watch?v=qpV0RwnU1K8

 

– Scienza, scie chimiche e cambiamenti climatici

Dicevo prima che i cambiamenti climatici e riscaldamento globale sono una bufala; ma se sono una bufala, perché vengono messi in campo?

Vediamo prima di stabilire se cambiamenti climatici e riscaldamento globale siano effettivamente in corso:

Carlo Rubbia, premio Nobel per la Fisica nel 1984, Presidente dell’ENEA, opera al CERN di Ginevra:

https://www.youtube.com/watch?v=2G-7xykTO14

 

Inoltre, alcune fra le più quotate agenzie metereologiche, ovviamente non allineate, sono di parere opposto e, sulla base di inoppugnabili dati scientifici (nascosti però dalla ideologia imperante), dicono addirittura che, al contrario, si sta andando probabilmente verso una nuova mini glaciazione; addirittura l’Antardite si sta al momento espandendo e proprio in questo periodo ha raggiunto la sua massima estensione (da quando sono iniziati questo tipo di rilevamenti):

http://www.enzopennetta.it/2014/06/global-warming-lantartide-e-negazionista/

 

http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/2014/05/menzogne-onu-come-surriscaldare-la_19.html

 

http://www.enzopennetta.it/2015/06/global-warming-1-come-si-adattano-i-fatti-alla-teoria/

 

http://www.informarexresistere.fr/2015/05/12/il-riscaldamento-climatico-e%E2%80%B2-una-bufala-dell%E2%80%B2onu-per-creare-il-nuovo-ordine-mondiale/

 

http://www.stampalibera.com/index.php?a=29761

 

 http://www.enzopennetta.it/2015/04/clima-una-breve-storia-delleuforia-catstrofista/

 

http://www.disinformazione.it/global_warming2.htm

 

http://www.enzopennetta.it/2014/10/global-warming-dalla-febbre-al-delirio/

 

http://www.enzopennetta.it/2015/01/il-reality-del-global-warming-un-sucesso-da-emmy-award/

 

http://www.enzopennetta.it/2014/06/falsati-i-dati-sul-clima/

 

http://luniversovibra.altervista.org/ingegnere-aerospaziale-rivela-ho-installato-dispositivi-chemtrail-sugli-aerei/

 

http://informazioneconsapevole.blogspot.it/2014/04/la-geoingegneria-e-la-manipolazione.html

 

http://sapereeundovere.com/il-watergate-climatico-la-farsa-del-riscaldamento/

 

Ma allora, quale è il fine ultimo di questa truffa colossale e perché è posta in essere?

Perché un eventuale problema di riscaldamento globale, se effettivamente in essere, non sarebbe ovviamente gestibile ed affrontabile dalle singole nazioni e richiederebbe, gioco forza, interventi globali in virtù e in forza di una “indispensabile” legislazione globale. Questo inganno quindi non è altro che un “mezzo” per accelerare la corsa verso il nuovo ordine mondiale. Infatti, a fronte di una ormai globalizzata diffusione del supposto riscaldamento globale, riscaldamento ormai accettato come certo dalle masse tanto che se ne scrive perfino sui libri scolastici,

http://www.sapereeundovere.it/scie-chimiche-agli-adulti-dicono-che-sono-bufale-ai-bambini-le-insegnano-a-scuola/

 

secondo alcuni, al contrario, si sta cercando in tutti i modi di surriscaldare artificiosamente il pianeta per “dimostrare” la veridicità della teoria del riscaldamento globale anche attraverso il ricorso ad un sistema subdolo quanto criminale: quello delle scie chimiche. Ovviamente il Vero Potere si affretta a smentirne perfino l’esistenza quando invece, cercando sul web, si trovano perfino i documenti sottoscritti a suo tempo fra Berlusconi e Bush per consentire dette irrorazioni.

http://laviadiuscita.net/scie-chimiche-laccordo-segreto-dei-criminali-bush-berlusconi-svelati-tutti-misteri-e-le-menzogne-tra-stati-alleati/

 

http://www.nocensura.com/2014/02/renzi-propone-il-tso-per-chi-parla-di.html

 

Tuttavia sul motivo per cui queste irrorazioni vengano effettuate ci sono diversi pareri: c’è chi dice che servano per alterare il clima,

http://terrarealtime.blogspot.it/2015/02/la-geoingegneria-la-cia-e-il-controllo.html

chi per far piovere, chi per condizionare (attraverso indotti e tempestosi eventi atmosferici) le scelte politiche di alcuni paesi, etc.. Ma una cosa è certa: esse esistono inconfutabilmente. A prescindere dal fatto che sul web, cercando ad esempio su youtube, si possono trovare migliaia di video che lo dimostrano, allego qui di seguito, a dimostrazione definitiva, la dichiarazione resa di recente dalla senatrice californiana Rosalinde Peterson all’ONU:

https://www.youtube.com/watch?v=-edWhhTS3_Y

 

Ci potrebbero essere conseguenze dirette per la nostra salute?

Un solo esempio, poi eventualmente si può approfondire:

http://www.dionidream.com/neurologo-avverte-lalluminio-presente-nelle-scie-chimiche-sta-causando-laumento-esplosivo-delle-malattie-neuro-degenerative-2/

 

“Tecnologia”

Anche la tecnologia, usata in un certo modo, può essere utile…

 

– Massoneria e alieni

http://www.filosofiaelogos.it/News/Massoneria-e-Alieni.html

 

 

Quinta e ultima parte

Ma le scie chimiche, secondo alcuni, potrebbero servire anche ad altro…

 

– La popolazione mondiale

 

Secondo gli artefici del nuovo ordine mondiale, c’è ancora un importante problema da affrontare, il sovra popolamento della terra: bisogna “sfoltire” (incredibile vero?) :

Questo il programma della massoneria mondiale:

Il “monumento” al programma massonico mondiale (Georgia, USA):

http://it.wikipedia.org/wiki/Georgia_Guidestones

 

Un “interessante” particolare del “monumento” di cui sopra:

https://encrypted-tbn3.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcQjhDKq9SYc9-wc4s4UXfwy67Z3i-cqC1Wysf5d8DaNdV8U_89r

 

Ma sentiamo la viva voce di alcuni promotori:

-Bill Gates (proprietario della Microsoft):

https://www.youtube.com/watch?v=loxSZ9u1rt0

– David Rockfeller all’ONU

https://www.youtube.com/watch?v=MmcQg8HwVX0

– Jacque Cousteau, Henry Kissinger, Zbigniew Brzezinski (componente della Commissione Trilaterale), Robert McNamara, etc.:

https://www.youtube.com/watch?v=usay3MiA3kw

Qui un ottimo resoconto della sempre ben documentata Monia Benini:

https://www.youtube.com/watch?v=9F44NS5o8RY

 

http://terrarealtime.blogspot.it/2014/11/eliminare-4-miliardi-di-esseri-umani.html

 

http://italian.ruvr.ru/2014_04_13/Affari-loschi-degli-USA-sterilizzazione-per-ridurre-la-popolazione-4348/

 

http://www.ingannati.it/2013/09/22/ridurre-la-popolazione-perche-non-ce-abbastanza-cibo/

 

http://www.sapereeundovere.it/un-sito-militare-usa-promuove-lo-spopolamento-della-terra/

 

E anche il cibo, se opportunamente manipolato, può essere un’ottima arma:

http://terrarealtime.blogspot.it/2014/02/la-guerra-segreta-del-cibo-avvelenato.html

 

https://www.youtube.com/watch?v=IPXt6uGXwag

 

E perché no, anche i vaccini:

http://www.informasalus.it/it/articoli/esiste-cupola-vaccini.php

 

http://www.mednat.org/guerra_contro_donne.htm

 

http://zapping.altervista.org/ve-la-ricordate-lepidemia-aviaria-fu-inventata-tavolino-40-indagati-e-la-responsabile-del-contagio-sta-parlamento-18-mila-euro-al-mese-nostre-spese/

 

http://www.informarexresistere.fr/2015/01/03/monsanto-e-autismo-ricerche-scientifiche-trovano-probabile-nesso-nel-2025-1-bambino-su-3-autistico/

 

http://www.disinformazione.it/ebola.htm

 

http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=14247

 

http://www.enzopennetta.it/2014/11/scandalo-omsunicef-il-caso-del-vaccino-abortivo/

 

Ecco, credo che a questo punto si possa dire che il cerchio sia chiuso. Si è trovato quel denominatore comune, quel filo conduttore che accomuna quei fenomeni e quelle circostanze dapprima incomprensibili se non valutate nel loro insieme. Il “puzzle” è quasi completo e mostra nitidamente, a chi vuol vederlo, tutta la sua spietata scelleratezza; il suo squallido, perfido, infimo e miserrimo scopo.

Ad ognuno le proprie valutazioni e cioè se quanto segnalato, (solo in parte), è da rigettare, accogliere o accogliere in parte.

Mi rendo conto che quanto esposto possa suscitare un certo sconforto; ma proprio da quello sconforto iniziale bisogna trovare la forza per reagire diffondendo, innanzi tutto, quanto di cui siamo venuti a conoscenza.

Ed è da queste conoscenze e considerazioni che non può che discendere, soprattutto per noi abitanti di quella che una volta fu la Magna Grecia, l’inevitabile scelta indipendentista; a prescindere dalle ormai ben note vicende storiche ed economiche che ci hanno riguardato dal 1860 in poi.

Infatti è pensabile un riscatto del popolo all’interno del quadro più che fosco che si è delineato? Certamente no. Troppo grande la disparità fra le forze in campo; troppo grandi e diverse le divergenze di interessi: sociali ed umane da una parte, speculative e finanziarie dall’altra.

D’altro canto, la semplice scelta indipendentista può essere da sola garanzia del successo del riscatto

di un popolo? Certamente no, anche in questo caso. Ma, a prescindere dalla constatazione che la scelta indipendentista, considerata l’inespugnabilità degli interessati potentati economici, politici ed affaristici dell’attuale regime partitocratico, non è più solamente una “scelta” ma una scelta  obbligata, una irrinunciabile necessità, quasi una costrizione; è da considerare che solamente una profonda presa di coscienza del popolo e il conseguente necessario progetto di totale rifondazione politica, sociale, morale, economica e quant’altro, può forse porre le basi per una vera rivincita del popolo e della sua sovranità. Altre vie, o vie politiche che non contemplino una tale radicale rifondazione del tessuto sociale, umano, valoriale, produttivo ed economico delle nostre Genti, rimarranno solamente banali e inutili esperimenti dei quali il Vero Potere potrà solamente sorridere, rimanendo fiducioso nel perpetrarsi dei suoi successi.

E tanto maggiore sarà la realtà politico – territoriale che si riuscirà a porre in essere, tanto maggiori saranno le possibilità di successo. Infatti solo una tale consistente realtà potrà forse riuscire ad abbattere lo strapotere dei potentati ai quali si è sopra accennato; potentati che dispongono di risorse incommensurabilmente maggiori delle nostre e in tutti i campi; da quello economico a quello mediatico, da quello “politico” a quello strumentale.  In caso contrario, forse quello strapotere potrà essere in parte arginato o mitigato, ma solamente nella misura in cui ci si consentirà di farlo; non di più.

Se si fanno proprie le superiori considerazioni, ecco che allora non sarebbe prematuro cominciare a pensare a forme di collaborazione e solidarietà con altre realtà simili; con altri popoli che come noi soffrono, ormai da secoli, le stesse angherie, gli stessi soprusi, le stesse vessazioni. Non è prematuro, anzi direi che è indispensabile, cercare alleanze ed unioni non solo con chi storicamente fa già parte della nostra compagine storica, culturale, sociale ed umana, ma anche con chi non è direttamente a noi collegabile: penso ai nostri fratelli Sardi, alla Grecia, alla Catalogna, al Portogallo, all’Islanda, alla Scozia.

L’importante è cominciare.

Per non finire.

Pages: 1 2 3 4